BNL: ma quale parità? Non basta l’apparenza

Cara A.D., tanto per cominciare le daremo del Lei perché non basta l’apparenza, non basta darsi del tu, chiamarsi solo per nome, non bastano i video-spot con cui quotidianamente ci martella su Echo’net, o peggio ancora quelli fatti sulle reti nazionali, sfruttando la passerella natalizia che la kermesse di Telethon mette a disposizione da anni ai nostri vertici aziendali, in cui parla di un concetto che al momento alberga solo nelle sue parole ma non nella realtà dei fatti in BNL, ovvero “l’inclusione”!!!

(Ah, da notare che in quello spot la prima a non essere convinta era perfino l’intervistatrice, forse attenta alle notizie sulla reale situazione dei lavoratori in BNL uscite negli ultimi mesi sui media e la cui espressione tradiva drammaticamente la propria incredulità!)

Non basta dunque questa Sua narrazione tesa a costruire un’apparenza lontana dalla realtà quando poi ci troviamo di fronti ai dati:

BNL genere.001

Eccoli qui… Impietosi! A dimostrare ancora una volta che la realtà in BNL è diversa da quella che Lei racconta!

Non basta infatti un’AD donna per nascondere questi numeri, che dimostrano che la parità di genere nella nostra azienda è ancora lontana!

Finché non ci saranno fatti, non crederemo alla sua narrativa, che va considerata alla stregua di favole!

Back to top button