Gruppo Bper: incontro con l’AD, segno positivo nella tempesta

In data odierna si è tenuto l’incontro con l’A.D. dott. Odorici per l’illustrazione dei dati di bilancio 2013.
L’A.D., dopo aver brevemente illustrato i dati macroeconomici ed evidenziato che la crisi in cui si dibatte il Paese ha pesantemente influenzato anche il bilancio del 2013, ha dichiarato che siamo in presenza di risultati apprezzabili, visto il contesto. Il Gruppo chiude il suo bilancio con un utile di €. 16,1 MLN, con i fondamentali in equilibrio, ed il risultato economico è stato condizionato, oltre che dagli accantonamenti sui crediti, da una svalutazione della partecipazione di DEXIA.
I coefficienti di liquidità, sia di breve che di medio periodo, sono in linea con i parametri di Basilea 3 e consentono di assolvere tranquillamente gli impegni assunti dal Gruppo verso la BCE.
L’A.D. ha confermato la prosecuzione della politica di rigore sui costi finalizzata al rafforzamento patrimoniale del Gruppo.
Su esplicita richiesta delle OO.SS. circa un aumento di capitale, l’A.D. ha dichiarato che l’opzione non era nelle strategie dell’azienda ma che, vista la situazione del mercato, l’operazione non è esclusa a priori.
A partire dalla prossima settimana inizierà l’ispezione della BCE finalizzata alla verifica della qualità del credito, dei processi di erogazione e dei criteri di erogazione e classificazione del credito. L’ispezione si concluderà a fine anno quando la banca sarà sottoposta agli stress test.
L’ A.D ha confermato le operazioni previste dal Piano Industriale per la sub Holding Banco di Sardegna, nonché la riallocazione della Divisione Consumer all’interno del Gruppo BPER, che saranno realizzate nel doveroso rispetto dei patti parasociali e con la necessaria ricerca della massima condivisione con il socio di minoranza. Analogamente ciò avverrà anche per il progetto di fusione per incorporazione di ABF Leasing in Sardaleasing, confermando a tal proposito che la nuova società avrà due sedi operative, una a Milano e una a Sassari ed in quest’ultima città sarà la sede legale.
Rispetto al futuro del Gruppo, ferme restando le operazioni e i tempi delle quattro fusioni delle Banche con sede legale nella Penisola, l’AD Odorici (con esplicito riferimento ai rumors relativi ad una operazione con Banca Popolare dell’Etruria), ha confermato che ogni eventuale ulteriore operazione di acquisizione sarà categoricamente condizionata alla creazione di valore per il Gruppo.
Su precisa sollecitazione del Coordinamento di Gruppo, l’A.D ha, inoltre, confermato che tutta la struttura aziendale è impegnata a superare le criticità di BPER SERVICES per realizzare le condizioni atte a trasformare il Consorzio in centro di eccellenza per l’industrializzazione dei processi di back office a sostegno della rete. Noi siamo da tempo convinti che la società consortile debba essere un centro di eccellenza al servizio del Gruppo, al suo interno sono presenti importanti potenzialità e professionalità, senza le quali da tempo la società sarebbe già in default, e non nascondiamo il nostro disappunto nel vedere che tali affermazioni, seppur condivise da parte aziendale, manchino di soluzioni concrete ed immediate per migliorare il servizio ed evitare il collasso psicologico dei colleghi che vivono situazioni e
carichi di lavoro non più tollerabili, a causa delle inefficienze da noi fin qui denunciate.
A tal proposito – nell’ambito del confronto tra Gruppo ed OO. SS., che come detto da tempo denunciano con forza la necessità di intervenire con urgenza sulle disfunzioni organizzative, sulle inefficienze, sui carichi di lavoro e sulle carenze di personale che caratterizzano la macchina operativa di Gruppo (e che producono inevitabilmente conseguenze negative sulla rete) – abbiamo concordato con la delegazione aziendale che, nelle prossime settimane, OO.SS. ed Azienda svolgeranno verifiche congiunte e confronti sui territori, al fine di individuare le soluzioni per risolvere i problemi; nell’incontro già fissato per il 27 e 28 marzo si tireranno le somme per giungere auspicabilmente a condividere le iniziative da adottare in merito, se ciò non accadesse valuteremo le iniziative da intraprendere.
Siamo convinti che le strategie del Gruppo BPER debbano essere costantemente rivolte a creare valore in tutti i territori nei quali è presente, mantenendo negli stessi un forte radicamento finalizzato sia al sostegno delle economie locali sia alla valorizzazione di tutte le realtà, dei Poli territoriali e dei lavoratori che con grande senso di responsabilità e impegno operano, per il raggiungimento del rafforzamento della struttura aziendale, comune obiettivo, e affrontare in una condizione ottimale le sfide dei competitori e del mercato.
Vi terremo costantemente aggiornati sugli ulteriori sviluppi.

Modena, 10 marzo 2014
Segreterie di Coordinamento Gruppo banca popolare dell’Emilia Romagna
DIRCREDITO – FABI – FIBA/CISL – FISAC/CGIL – SINFUB – UIL C.A.
Scarica comunicato

Back to top button