Sardaleasing: via la direzione dalla Sardegna

By: Nathan RupertCC BY-NC-ND 2.0
Dopo 35 anni la SARDALEASING se ne va dalla Sardegna nell’indifferenza delle Istituzioni Sarde.
Le organizzazioni sindacali, DirCredito, Fabi, Fiba Cisl, Fisac Cgil, Ugl e UilCa manifestano la loro preoccupazione per la notizia che il Banco di Sardegna e la Sardaleasing hanno approvato le linee guida per la stesura del progetto di fusione della SL con la ABF Leasing.
Il piano presenta numerosi punti oscuri:
 progressiva perdita di centri decisionali delle aziende di eccellenza nel panorama
bancario sardo;
 ulteriore impoverimento della nostra regione e in particolare del nostro territorio;
 ricadute occupazionali in prospettiva.
La Sardaleasing incorporerà la ABF Leasing ma paradossalmente la Direzione Generale, e pertanto il centro nevralgico decisionale della nuova società, verrà trasferito a Milano, proprio nella sede dell’azienda incorporata.
Il pacchetto azionario di maggioranza inoltre rientrerà nella proprietà della banca BPER; ciò determinerà la perdita del controllo del Banco di Sardegna della nuova Sardaleasing.
Riteniamo che il trasferimento della Direzione a Milano e la maggioranza delle azioni in capo alla BPER non siano coincidenti con gli interessi economici della Sardegna.
Entro il 30 giugno 2014 verrà resa operativa la nuova società. I tempi sono estremamente ristretti . E’ necessaria quindi una netta presa di posizione da parte del Banco, della Fondazione, ma anche delle istituzioni, per evitare l’ennesimo scippo alla Sardegna.
Sassari, 21 marzo 2014

Volantino Sardaleasing

Back to top button