1 maggio in LOMBARDIA

PRIMO MAGGIO 2014 + TERRITORIO + LAVORO + EUROPA + SOLIDARIETA’

LE INIZIATIVE DI CGIL, CISL, UIL LOMBARDIA:
MANIFESTAZIONE REGIONALE A MALPENSA
(9.30-13 Terminal 1 – Zona Arrivi – Porta 1)
E PRANZO SOLIDALE AL CARROPONTE DI SESTO SAN GIOVANNI.

Le segreterie nazionali di Cgil, Cisl, Uil hanno deciso che quest’anno la manifestazione nazionaledel 1° maggio, alla quale saranno presenti i segretari generali Camusso, Bonanni e Angeletti, si svolgerà nella città di Pordenone, per dare un segnale forte di attenzione sulla crisi Electrolux. Nel pomeriggio a Roma il tradizionale Concerto musicale in Piazza San Giovanni, promosso dalle tre confederazioni sindacali. Cgil, Cisl, Uil della Lombardia, che saranno presenti con una delegazione a Pordenone, hanno organizzato per il 1° maggio una MANIFESTAZIONE REGIONALE all’aeroporto di Malpensa dalle 9.30 alle 13 (Terminal 1 – Zona Arrivi – Porta 1), alla quale interverranno i segretari generali Nino Baseotto, Gigi Petteni e Danilo Margaritella. “Torniamo a volare“ lo slogan della manifestazione, che ha una forte valenza simbolica non solo a livello regionale ma anche nazionale, per le note vicende legate a Malpensa: dal riordino del sistema aeroportuale italiano alla vicenda Sea e a quella Alitalia, sulla quale si registrano ancora elementi di grande confusione e incertezza. Con questa manifestazione si intende dunque riportare l’attenzione sul tema strategico dei trasporti, anche in vista di Expo 2015. Al termine l’attenzione si sposterà sullo Spazio M.I.L. di Sesto San Giovanni (Area Carroponte), dove avrà luogo la seconda edizione di un’iniziativa che ha avuto un grande successo lo scorso anno: IL PRANZO SOLIDALE “POVERTA’ E ALIMENTAZIONE”. I tre sindacati confederali lo organizzano – unitamente alla Casa della Carità e altre Associazioni di promozione sociale, della cooperazione e del Terzo settore, con il patrocinio del Comune di Sesto San Giovanni – nel quadro dell’impegno comune per una campagna di contrasto alla povertà. Sono ormai tante le persone che a causa della crisi devono ricorrere all’aiuto delle associazioni che ogni giorno garantiscono sostegno e solidarietà concreti. Per questo dallo scorso anno la scelta è stata quella di fare della Festa del lavoro anche un momento di testimonianza della nostra vicinanza a queste persone, per dire loro che dignità e speranza non sono perdute; per ricordare che nonostante la crisi siamo tutti lavoratori e lavoratrici: anche chi ha perso il lavoro, chi ne ha uno precario e sottopagato, chi lo cerca e chi non ha più nulla.

Milano 24 aprile 2014
Ufficio stampa Cgil Lombardia: Cristina Pecchioli 335/7491392
Ufficio stampa Cisl Lombardia: Stefania Olivieri 340/3873003
Ufficio stampa Uil Lombardia: Rino Patelli 333/8966329

Back to top button