Crollano le rapine in banca: dimezzate nella provincia di Firenze

Ridotte di un terzo le rapine in banca in Toscana: nei primi otto mesi del 2012, infatti, sono stati 45 i colpi allo sportello effettuati nella regione contro i 68 dello stesso periodo del 2011, con un calo del 33,8%. E’ quanto emerge dai dati dell’Ossif, il Centro di ricerca Abi in materia di sicurezza, dai quali risulta anche un sensibile calo del fenomeno a livello nazionale: da 766 nei primi otto mesi del 2011 a 624 nello stesso periodo del 2012 (-18,5%).

 

Per quanto riguarda le province toscane, Firenze e Lucca sono quelle con il numero più alto (9) ma anche con decisivo calo: rispettivamente -50% e -35,7% e anche Pisa passa da 10 a 6 (-40%). Pistoia, dove non ci sono state rapine nei primi 8 mesi di quest’anno e una sola nel 2011, è la provincia che percentualmente fa segnare il calo maggiore: -100%. In crescita, invece, i colpi alle banche di Grosseto (da 1 nel 2011 e 4) e di Livorno (da 5 a 6). La ricerca è stata presentata oggi alla Giornata delle Sicurezza 2012.

viaGo news.

Back to top button