Attivo Assicurativo del Centro – Nord

Si è svolto ieri in Camera del Lavoro a Milano, l’attivo dei quadri della Fisac CGIL per le regioni del Centro Nord.
I lavori sono stati aperti dai saluti del Segretario Generale di Milano della Fisac CGIL Gabriele Poeta, che ha ricordato la coincidenza con il 108^ compleanno della CGIL, che ricorre proprio durante un attacco così duro a tutto il sindacato e ha riaffermato l’importanza della manifestazione indetta dalla CGIL per il prossimo 25 ottobre a Roma nella storica piazza San Giovanni, in difesa dell’art. 18 e dello Statuto dei Lavoratori, messo in discussione dal Governo proprio in questi giorni, che vedrà impegnate tutte le categorie e che richiede il nostro massimo impegno e contributo affinché vengano coinvolte tutte le RSA e il maggior numero possibile di lavoratrici e lavoratori.
La compagna Mimma Fersini, Segretaria della Fisac Milano con delega al settore, ha presentato i nuovi Segretari Nazionali ( Luca Esposito e Fulvia Busettini ) e i compagni dell’ Esecutivo Nazionale Assicurativo.
Fulvia Busettini ha quindi presentato dettagliatamente l’ipotesi di piattaforma, approvata dallo scorso Direttivo Nazionale, ringraziando per il lavoro svolto nella sua stesura il compagno Giovanni Cavalcanti, uscito allo scorso congresso dalla Segreteria Nazionale.
Nella relazione è stato contestualizzato anche il momento storico in cui presentiamo la piattaforma per il rinnovo del CCNL, non solo per quanto riguarda il settore ma più in generale: la crisi che attraversa il nostro Paese non è solo economica, ma anche etica, morale e democratica.
Per questo la piattaforma rivendicativa ha tra i suoi principali obbiettivi riaffermare il valore universale del Contratto Nazionale, tutelare le categorie più deboli del comparto assicurativo e recuperare il potere d’acquisto dei salari.
Francisco Genre, Segretario Fisac CGIL Lombardia con delega al Settore, ha coordinato i numerosi interventi delle compagne e dei compagni presenti che hanno animato il dibattito.
Gli interventi hanno sottolineato la necessità di preparare la categoria ad un negoziato non facile già a partire dalle prime assemblee, poiché ciò risulta essere imprescindibile non solo per sconfiggere il progetto di destrutturazione del contratto che ha la nostra controparte ma soprattutto per realizzare gli obiettivi fondamentali che ci siamo posti con la piattaforma.
I lavori sono stati conclusi per la Segreteria Nazionale dal compagno Esposito che ha sottolineato come con l’attivo di oggi si sia avviato un percorso di ascolto e coinvolgimento dei quadri sindacali e lavoratori per poter consentire alla Segreteria Nazionale e all’ Esecutivo Nazionale di essere fedeli interpreti del sentire della categoria.
Tutti gli interventi hanno colto la portata politica della piattaforma sui temi dell’area contrattuale e occupazione, nella prospettiva di un unico governo dell’intera filiera produttiva del Settore e il fatto che certamente non sarà un contratto facile (vedi contesto e recenti dichiarazioni dell’Ania).
Pertanto sarà fondamentale costruire rapporti di forza adeguati attraverso il coinvolgimento dei nostri quadri e lavoratori in ogni fase della trattativa con una comunicazione puntuale ed efficace, attivi ricorrenti, presidi costanti tra i lavoratori.
Queste sono le modalità che la Segreteria Nazionale e il nuovo Esecutivo hanno posto come centrali, oltre allo strumento dell’inchiesta sul settore, per un rilancio organizzativo e programmatico della Fisac CGIL assicurativi.

Back to top button