Rischio RAPINA

Riprendiamo la pubblicazione delle newsletters affrontando questa volta l’annoso discorso relativo al rischio rapine, un rischio particolarmente presente nel settore bancario dove , nonostante la riduzione degli eventi, resta uno dei maggiori rischi per la salute e la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori del settore.

La newsletter si apre con il Protocollo Anticrimine stipulato tra ABI e Prefetture (Lomb_Rls_allegato39) nel quale si indicano le linee guida per la prevenzione della criminalità in banca.

A tal proposito ABI ha pubblicato un volume “Antirapina – guida alla sicurezza per gli operatori di sportello” sul quale S. Pezzoni fornisce una serie di interessanti osservazioni (Lomb_Rls_allegato40).

Continuiamo poi con due sentenze relative a casi assai simili ma con esito diametralmente opposto (Lomb_Rls_allegato41).

Proseguiamo con una serie di testimonianze, molto pregnanti, di colleghi che hanno subito personalmente una rapina (Lomb_Rls_allegato42, Lomb_Rls_allegato43) e con una riflessione, sempre di un collega vittima di rapina, che credo debba far molto riflettere (Lomb_Rls_allegato44).

Laura Chiappani, del Patronato Inca Cgil di Milano, fornisce una interessante testimonianza relativamente alla sua esperienza di assistenza e di tutela esercitata verso i lavoratori vittime di rapine (Lomb_Rls_allegato45).

Concludiamo questa prima news relativa al rischio rapina con un interessante documento (anche se abbastanza datato) prodotto dalla Commissione Nazionale Salute e Sicurezza che si occupa di trami e danni psicofisici conseguenti a rapine (Lomb_Rls_allegato46).

Pensiamo a questo punto di aver fornito abbastanza materiale sul quale meditare e siamo confidenti che questa nostro lavoro oltre ad essere fonte di informazione possa aprire un dialogo con tutti gli attori impegnati nella tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro

A cura della Commissione Salute e Sicurezza della Fisac Milano-Lombardia
D. Farro, S. Pezzoni, G. Bertocci, G. Rizzi, N. Delorenzi

e-mail rlsfisac@cgil.lombardia.it

Back to top button