BNL: un piano quadriennale inaccettabile

La Delegazione Sindacale Italiana al Cae di BNP Paribas esprime forte preoccupazione per il piano di riorganizzazione 2017/2020 che coinvolge la Banca Nazionale del Lavoro Spa e Business Partner Italia Scpa.

Il SindacatoAziendale ritiene necessario ed indispensabile un riassetto organizzativo ed un rilancio commerciale delle suddette Aziende al fine di poter affrontare con maggiore efficacia le difficoltà connesse sia ad una congiuntura economica negativa, che ha assunto aspetti strutturali, sia ad una gestione aziendale caratterizzata, nel recente passato, da scelte opache e poco efficienti.

Le Organizzazioni Sindacali, peraltro, considerano inaccettabile il piano quadriennale di riduzione dei costi presentato dall’Azienda, che si sostanzia principalmente in un indiscriminato taglio alle retribuzioni dei dipendenti:

  • inaccettabile per l’ammontare complessivo dei sacrifici richiesti, che riducono pesantemente il livello dei salari dei colleghi;
  • inaccettabile per la composizione dei tagli, che colpiscono prevalentemente le giovani generazioni di lavoratori;
  • inaccettabile per il diffuso clima di incertezza, sfiducia e demotivazione che coinvolge tutti i dipendenti in quanto trattati esclusivamente come un elemento di “costo” mentre invece rappresentano la principale “risorsa” su cui fare leva per attivare il necessario motore del cambiamento e del rilancio aziendale;
  • inaccettabile per la riduzione dei livelli occupazionali, non sufficientemente compensati da nuovi ingressi in azienda.

Il Sindacato, anche mobilitando e coinvolgendo tutti i dipendenti del Gruppo BNP in Italia, continuerà a negoziare con fermezza e tenacia per modificare alcuni aspetti del piano ed inserire gli indispensabili elementi di equità, che devono riguardare anche il top management, nella consapevolezza che il confronto, anche se aspro e duro, ed il dialogo sociale rappresentano lo strumento attraverso il quale si possono individuare soluzioni condivise che consentano di affrontare problematiche complesse che altrimenti risulterebbero unilateralmente ingestibili .

Roma, 03/11/2016

LA DELEGAZIONE SINDACALE ITALIANA CAE BNP PARIBAS

Scarica il comunicato

Back to top button