Bper: al via la trattativa per la fusione di Nuova Carife

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 5 - Ugl Credito 6 - Uilca 7 - Unisin

Si sono svolti gli incontri a Modena nell’ambito dei quali è stata avviata la procedura sindacale finalizzata alla fusione in BPER Banca di Nuova Carife Spa.

All’incontro del 25 pomeriggio erano presenti anche il DG di BPER Banca e quello di Nuova Carife, a sottolineare l’importanza dell’operazione per tutto il Gruppo. Una volta presentato il progetto, alla cui illustrazione hanno fornito il loro contributo le funzioni Organizzazione e Mercati, ci è stato comunicato che è prevista la creazione della decima Direzione Territoriale a Ferrara, al cui interno sono previste due Aree Territoriali.

Parte del personale della Direzione Generale verrà inserito in queste nuove strutture, ci è stato consegnato un documento riepilogativo della composizione numerica delle filiali che saranno oggetto della trasformazione (sia Agenzie Ex Carife che confluiscono in BPER, sia Filiali BPER che continuano ad operare nel territorio) e il numero dei lavoratori che dal prossimo 20 novembre verranno trasferiti a Modena per essere inseriti nelle strutture di Direzione Generale di Modena.

La delegazione sindacale, dopo aver richiesto ulteriori e più approfondite informazioni in ordine alle ricadute sui lavoratori dal punto di vista della mobilità territoriale e professionale, ha rigettato questa impostazione proponendo di individuare congiuntamente modi diversi per evitare, o al peggio limitare, la mobilità territoriale dei lavoratori interessati da questo progetto. Siamo convinti che il Sesto Gruppo Bancario debba sperimentare nuove modalità per consentire che la prestazione lavorativa non debba necessariamente essere prestata nella sede fisica del comune nel quale è ubicato l’ufficio. Questo consentirebbe di migliorare la qualità della vita e della prestazione lavorativa del collega, oltreché rappresentare una reale attenzione al territorio Ferrarese, già fortemente penalizzato in questi anni dalla nota vicenda che ha coinvolto la Cassa di Risparmio di Ferrara, attenzione dichiarata dai massimi vertici di BPER banca in apertura dei lavori nella giornata del 25 ottobre.

I prossimi incontri si svolgeranno dal 7 al 9 novembre pp.vv., auspichiamo, in quell’occasione, che le riflessioni dei rappresentanti dei lavoratori, che abbiamo illustrato nel confronto di questi giorni e chiesto alla delegazione aziendale di rappresentare fortemente ai vertici aziendali, siano condivise al fine di raggiungere un’intesa che soddisfi e consenta ai colleghi tutti, della ex Nuova Carife e di BPER, di poter affrontare questa nuova sfida con un quadro normativo di tutele che permetta, dopo anni di incertezze e sacrifici, un impegno lavorativo in un clima di rinnovata serenità finalizzato al raggiungimento di quegli obiettivi commerciali che siano da traino per lo sviluppo del territorio di riferimento, a beneficio di tutto il Gruppo.

Nel pomeriggio del 6 novembre incontreremo la delegazione aziendale che darà riscontro sui verbali che abbiamo predisposto, e consegnato in questi giorni, per la definizione dell’accordo su Foot Print, Pendolarismo e chiusura sportelli Banco di Sardegna.

Modena, 27 ottobre 2017

Le Segreterie di Coordinamento del Gruppo BPER

Back to top button