Gruppo Bper: fusione per incorporazione di Nuova Carife

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca 5 - Ugl Credito 7 - Unisin

Coordinamento Sindacale Unitario di Gruppo BPER

Modena, 09.11.2017

FUSIONE NUOVA CARIFE: IL CONFRONTO PROSEGUE

Nelle giornate del  7-8- 9 novembre si sono tenuti a Modena gli incontri per la gestione delle ricadute sui lavoratori dell’operazione CARIFERRARA.

La BPER ad inizio lavori ha illustrato le linee guida della proposta aziendale relative all’operazione della Fusione di CARIFE in BPER BANCA e alla contestuale chiusura di 48 filiali.

L’azienda ha dichiarato di voler predisporre la mobilità territoriale da Ferrara a Modena di circa 125 colleghi di Direzione Generale di CARIFE supportandoli con i seguenti strumenti:

  1. mobilità facilitata attraverso l’attivazione di pullman che copra la tratta A/R Ferrara –Modena con un piccolo supporto economico a vantaggio di coloro che utilizzeranno tale metodo;
  2. disponibilità a flessibilità oraria in entrata/uscita per tutti i colleghi di Nuova Carife trasferiti a Modena;
  3. disponibilità a valutare, per le risorse che abbiano casistiche sociali , la possibilità di lavorare a distanza, prevedendo una task force di 20 persone che potranno permanere a Ferrara;
  4. disponibilità a limitare il periodo di permanenza a Modena per almeno 36 mesi.

Per tutti i colleghi soggetti a mobilità territoriale l’azienda ha proposto un ristoro economico in base all’accordo di prossima sottoscrizione sul pendolarismo ordinario  nel Gruppo Bper.

L’azienda inoltre, per quanto riguarda le voci economiche aziendali, ha dichiarato di voler applicare il Contratto Integrativo sulle seguenti materie:

  1. Welfare (Fondo Pensione, Polizza sanitaria, Polizza Infortuni, Indennizzo caso morte o inabilità, Buono Pasto, Contributi disabili, borse studio figli, lavorativi studenti e polizza cassieri).
  2. Inquadramenti e indennità.

Mentre ha dichiarato che non riconoscerà per i prossimi 5 anni (2018-2022 , criterio di competenza) alcune erogazioni economiche:

  1. Premio aziendale,
  2. Erogazione 40%,
  3. Buono cadhoc;
  4. Premio di anzianità;
  5. Speciale erogazione di fine rapporto.

 

Le OO.SS. hanno colto il segnale politico dell’azienda che ha modificato, seppur in maniera insufficiente, la sua posizione sulla mobilità.

La delegazione sindacale, anche alla luce delle affermazioni fatte a margine della presentazione dei dati di bilancio al 30.09.2017 dall’A.D., che ha ribadito “ la necessità di  lavorare insieme al fine di trovare un giusto equilibrio tra le esigenze delle persone e della banca”, ha presentato all’azienda una proposta complessiva che ha come obiettivo prioritario la massima riduzione della mobilità territoriale, utilizzando tutti gli strumenti organizzativi anche innovativi, funzionali a perseguire la logica che il lavoro può essere svolto dove si trovano i lavoratori.

Nel contempo le OO.SS. hanno evidenziato all’azienda che rispetto alle proposte economiche, in considerazione dei sacrifici fatti finora dai colleghi CARIFE, le distanze rimangono notevoli.

Gli incontri proseguiranno il 13-14-15 novembre, vi terremo informati sullo sviluppo delle trattative.

 

Le Segreterie di Coordinamento del Gruppo BPER