NEXI: accordo di incorporazione di Bassilichi e cessione ramo d’azienda in HELP LINE

Nella tarda serata del 6 Dicembre e’ stata siglata l’ipotesi di accordo per l’incorporazione del Gruppo Bassilichi, Consorzio Triveneto e Sparkling 18 in Nexi e la cessione di un ramo d’ azienda in Help Line.
Il perimetro dell’ operazione societaria ha coinvolto circa 300 lavoratori su siti produttivi diversi e con contratti differenti.

Al tavolo della trattativa la delegazione delle OO.SS. ha visto la CGIL nelle sue tre componenti di categoria riunite insieme : Credito, Industria e Commercio.
Da subito questo fattore ha rappresentato un segnale di forte compattezza ed unita’ di obiettivi da raggiungere verso tutti gli interlocutori.

La contrattazione ha avuto come base di partenza l’art. 4 del CCNL del credito ma nel corso della trattativa si e’ evoluto e sviluppato nel superamento dello stesso attraverso alcuni principi dirimenti per le OO.SS:

– analisi delle singole posizioni rispetto alle mansioni e alle componenti di reddito integrative contrattuali, oltre che tabellari per individuare il corretto inquadramento finale;
– valorizzazione degli scatti di anzianita’ esistenti e proseguo del percorso nel CCNL del Credito, oltre che dei trattamenti integrativi delle Societa’ di destinazione;
– mantenimento delle ROL e dei permessi del proprio CCNL di provenienza.

La firma dell’ accordo rappresenta nel Gruppo Nexi un atto di discontinuita’ con il passato che aveva portato nel 2012 un gruppo di lavoratori di Siteba ad essere incorporati con l’art. 4 tout court con condizioni economiche peggiorative rispetto ai lavoratori in forza nella societa’ di destinazione; segna l’ inizio di un percorso d’ inclusione di altre categorie di lavoratori nel settore del credito, ed infine rappresenta un passo importante per il percorso avviato rispetto al CIA nel Gruppo Nexi.

 

Segreteria FISAC-CGIL Milano


ALLEGATI:

 

Back to top button