Firenze: la festa dei diritti del papà

In occasione della FESTA DEL PAPA’ vi ricordiamo alcune novità introdotte dalla Legge n°92/12 di Riforma del mercato del lavoro e dalla Circolare INPS n.118/09 in materia di : CONGEDI DI PATERNITA’ e RIPOSO PER ALLATTAMENTO

I padri di bambini nati dal 01/01/2013 :
a) Dovranno astenersi dal lavoro, per almeno 1 giorno, entro i 5 mesi dalla nascita (paternità obbligatoria)
b) entro lo stesso termine potranno godere di 2 giorni di astensione in alternativa ai giorni di astensione obbligatoria della madre.
In entrambi i casi l’astensione potrà essere goduta contemporaneamente a quella della madre e sarà coperta da un’indennità Inps pari al 100% della retribuzione giornaliera e dalla relativa contribuzione figurativa. Tuttavia, mentre il giorno di congedo obbligatorio, non inciderà sul periodo materno di astensione, gli altri 2 giorni facoltativi di astensione paterna, saranno subordinati alla scelta della madre di anticipare – di altrettanti giorni- la fine del proprio congedo post-partum. Tale tipologia di congedi sono riconosciuti anche in caso di adozione o affidamento. La fruizione del congedo è subordinata alla presentazione di richiesta in forma scritta al datore di lavoro.
Al padre lavoratore spettano i riposi per allattamento anche nel caso di madre casalinga (INOCCUPATA) senza eccezioni ed indipendentemente dalla sussistenza di comprovate situazioni che determinano l’oggettiva impossibilità della madre stessa di
accudire il bambino.

Back to top button