BNL: comunicato sul Coronavirus delle Segreterie Nazionali di Coordinamento

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo
SEGRETERIE DI COORDINAMENTO NAZIONALE GRUPPO BNL

Situazione Coronavirus
A
nnullamento assemblee CCNL

Come avrete già appreso dagli organi di stampa, dal tardo pomeriggio di venerdì u.s. il virus Covid19 (denominato anche come 2019-nCoV o, nel linguaggio comune, “Coronavirus” per via del gruppo di virus a cui appartiene) si è diffuso nel Nord Italia, partendo dapprima da una decina di comuni del lodigiano (in quarantena da sabato 22 febbraio) e diffondendosi poi in altre località appartenenti sia alla Lombardia che ad altre regioni.

Come prima misura precauzionale, le Segreterie nazionali -di concerto con ABI- hanno sospeso fino a nuova comunicazione tutte le assemblee CCNL in programma dal 24/02 in avanti.

Anche il Gruppo BNP Paribas Italia sta prendendo le sue misure per contrastare il contagio e ha attivato un Comitato di Crisi Territoriale che si sta occupando della vicenda. Dovreste aver ricevuto nelle vostre caselle email comunicazione al riguardo. Nel caso non l’abbiate ricevuta o sia in qualche modo sfuggita, la alleghiamo anche qui per pronto riferimento.

Alleghiamo inoltre:

  • Le ordinanze di Regione Lombardia relative alla quarantena dei comuni del lodigiano e delle sospensioni/chiusure attività.
  • Il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri recante disposizioni urgenti in materia di Coronavirus.
  • Comunicato delle Segreterie nazionali dell’ambito ABI, relativo alla sospensione delle assemblee (aggiornamento al 24 febbraio 2020).
  • Vademecum Coronavirus redatto dal Ministero della Salute.

Vi informiamo che le Segreterie Nazionali, già a partire dalla giornata di sabato, sono in stretto contatto con Relazioni Industriali BNL a livello centrale per verificare che tutte le precauzioni necessarie siano effettivamente adottate.

Noi ci faremo parte attiva per verificare che tutti i passaggi necessari vengano attivati e per segnalare all’Azienda tutti i problemi e le criticità che dovessero emergere dai provvedimenti sopra richiamati, ma è bene sempre ricordarsi di mantenere la calma e non farsi prendere dal panico.

TUTTI posiamo farci parte diligente seguendo queste semplici regole:

1)            lavarsi spesso le mani con sapone o soluzioni idroalcoliche;

2)            evitare i contatti ravvicinati con le persone che soffrono di infezioni respiratorie;

3)            non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

4)            coprirsi naso e bocca se si starnutisce o tossisce (utilizzando fazzoletti monouso e cestinandoli immediatamente dopo l’utilizzo o, se non disponi- bili, usando il lato interno del gomito e non le mani);

5)            non prendere antivirali o antibiotici se non prescritti.

6)            Solo per la zona di Codogno interessata dall’ordinanza, contattare il numero verde regionale 800.89.45.45 o il 112 se si ha febbre o tosse o si è tornati dalla Cina da meno di 14 giorni.

Roma, 24/02/2020   

Segreterie di Coordinamento Nazionale Gruppo BNL
FABI
– FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNITÀ SINDACALE


ALLEGATI: