Banco BPM: sospensione lavorativa volontaria – ACCORDO

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

Con l’accordo del 9 marzo 2020, è stato prorogato l’utilizzo delle residue giornate di sospensione volontaria (circa 80.000) rivenienti dall’accordo precedente, a tutto il 2020 . La concessione delle giornate di sospensione volontaria è subordinata alla pianificazione delle ferie, eccezion fatta per i mesi di marzo e aprile. E’ prevista in ogni caso l’integrale fruizione in corso di anno della dotazione individuale di ferie.

SOSPENSIONE LAVORATIVA A 1 MESE INTERO (solo in casi particolari 2 mesi)*

Questa tipologia di sospensione funziona a mese intero e inizia il primo giorno di ciascun mese per tutte le seguenti causali:

CAUSALE MOTIVAZIONE DURATA

A

Assistenza afamigliari(coniuge oconvivente,parenti o affinientro il terzogradoconviventi,genitori nonconviventi) permotivi di salutecomprovati 1 mese*

B

Motivi di studiodebitamentecomprovati 1 mese*

C

Assistenza allaprole dopo avercompletato il periodo diastensionefacoltativa e incontinuità conesso Da 1mese a3 mesi

D

Necessitàpersonali diterapiecollegate al benesserepsico fisico deldipendente non rientranti inambito malattia

1 mese*

E

Necessità diassenzefinalizzate ad espletamentopraticheadozione 1 mese*

F

In viaeccezionaleper esigenzepersonali ofamigliariconnesse alcontenimentodella diffusione delCOVID-19 1 mese*

SOSPENSIONE LAVORATIVA A GIORNI

Questa tipologia di sospensione è richiedibile da tutti i colleghi fino ad un massimo di 3 giornate lavorative a settimana, per un massimo di 30 giorni nell’anno.

In via eccezionale per esigenze personali e famigliari connesse al contenimento della diffusione del COVID-19, potranno essere concesse fino a 5 giornate lavorative nel corso della settimana.

Di seguito un elenco di regole e suggerimenti utili per la pianificazione, al fine di evitare penalizzazioni sulla data di pensionamento ed avere la certezza che vengano accreditate dall’INPS le 52 settimane annue, utili ai fini pensionistici.

CONGEDI A GIORNATE

Le giornate di congedo saranno retribuite al 40% e i contributi alla previdenza obbligatoria INPS conteggiati proporzionalmente su quell’imponibile.

Di seguito alcuni esempi:

  • 3 giornate, o meno, nella stessa settimana : la retribuzione al 40% viene applicata esclusivamente alle giornate di congedo richieste, mentre le restanti verranno pagate al 100%;
  • se si pianifica un congedo nelle giornate di venerdì e il lunedì successivo, le giornate conteggiate al 40% saranno 4 (incluse sabato e domenica), lo stesso criterio verrà applicato per le festività  infrasettimanali.
  • 4/5 giornate di congedo nella stessa settimana: opzione che risulta sconveniente da un punto di vista economico in quanto la riduzione della retribuzione al 40% viene applicata  a  6/7 giornate (le 4/5 di congedo + sabato e domenica);

Per completare la settimana di assenza possono essere aggiunte: ferie, ex festività, banca delle ore, ROL. Le altre assenze indennizzate dall’INPS (maternità facoltativa,  L.104/92,  donazione sangue, etc.), sebbene utilizzabili, fanno perdere il diritto all’accredito dell’intera settimana contributiva.

IPOTESI DI CONGEDI A SINGOLA GIORNATA NEL MESE

GGAL 40% GGAL 100% % RETR.MENS. PAGATA
CONGEDODI 1 GIORNOIN UN MESE

1

29

98

CONGEDODI 2 GIORNIIN UN MESE

2

28

96

CONGEDODI 3 GIORNIIN UN MESE

3

27

94

CONGEDODI 4 GIORNIIN UN MESE (NON NELLASTESSASETTIMANA) 4 26 92

IPOTESI DI 3 GIORNI DI CONGEDO PER SETTIMANA

GGAL 40% GGAL 100% % RETR.MENS. PAGATA
CONGEDODI 3 GIORNIPER UNASETTIMANAAL MESE 3 27 94
CONGEDODI 3 GIORNIPER 2SETTIMANEAL MESE 6 24 88
CONGEDODI 3 GIORNIPER 3SETTIMANEAL MESE 9 21 82
CONGEDODI 3 GIORNIPER 4SETTIMANEAL MESE 12 18 76

IPOTESI DI 4 GIORNI DI CONGEDO PER SETTIMANA

GGAL 40% GGAL 100% % RETR.MENS. PAGATA
CONGEDODI 4 GIORNIPER UNASETTIMANAAL MESE 6 24 88
CONGEDODI 4 GIORNIPER 2SETTIMANEAL MESE 12 18 76
CONGEDODI 4 GIORNIPER 3SETTIMANEAL MESE 18 12 64

Tutti i mesi si considerano convenzionalmente di 30 giornate [(n. gg di congedo x 40) + (n. gg restanti x 100)] I 30

CONGEDI A MESI

La retribuzione mensile sarà pari al 40% e i contributi alla previdenza obbligatoria INPS conteggiati proporzionalmente. Il meccanismo di calcolo (3 giorni fissi a settimana retribuiti al 100% e i restanti 4 non retribuiti) garantisce l’accredito contributivo di 52 settimane annue, utili ai fini pensionistici.

REGOLE GENERALI

Ai fini dell’accantonamento del TFR segnaliamo che, in caso di assenza superiore a 15 giorni in un mese, si perdono i relativi versamenti e non viene effettuato alcun accantonamento per tutta la mensilità come nel caso, ad esempio, delle 4 giornate di congedo alla settimana per 3 settimane in un  mese.  In caso  di  assenze  in  un  mese  inferiori  a  16 giorni,  l’accantonamento  del  TFR  è pari al 100% per tutta la mensilità.

Ogni 30 giornate di assenza non interamente retribuite nell’anno solare (congedi compresi), la spettanza di ferie annuale verrà ridotta di 1/12. Le ferie già prenotate, coincidenti con le giornate di sospensione lavorativa, dovranno essere smaltite comunque entro il 31 dicembre 2016.

In caso di malattia si possono verificare due casistiche:

    • Malattia che insorge durante un periodo di congedo: il congedo pagato al 40% “prevale” sulla malattia pagata al 100%:
    • Malattia che insorge anteriormente alle giornate di congedo: la malattia pagata al 100% “prevale” sul congedo pagato al 40%.
  • La maternità che subentra durante il congedo straordinario “prevale” sullo stesso e lo interrompe.

I congedi straordinari sono incompatibili con eventuali assenze già in corso alla data della presente intesa, a titolo diverso (es. aspettative non retribuite, congedi parentali ecc.), fino al termine delle stesse.

I colleghi che beneficiano della L. 104/92 perderanno uno dei tre giorni di permesso previsti dalla normativa ogni 1O giornate di assenza nel mese.

Si consiglia di non programmare giornate di congedo nelle date relative alle ex festività, per non perdere il diritto al recupero delle stesse.

Nelle giornate semifestive non è conveniente pianificare congedi in quanto la riduzione del 40% si applica alla giornata intera

ISTRUZIONI  OPERATIVE

Le domande di fruizione di giornate vanno presentate, previa approvazione da parte del Responsabile, con e-mail  al proprio Gestore delle risorse e in copia conoscenza al proprio Responsabile, col dettaglio delle giornate richieste (Allegato 1 tac-simile da utilizzare come e-mail per l’inoltro della richiesta).

Le domande di fruizione a mese intero vanno presentate con e-mail al proprio Gestore delle risorse di riferimento, e in copia conoscenza al proprio responsabile,  di norma  almeno 1O giorni prima dell’inizio dell’assenza  (Allegato 2 tac-simile da utilizzare come e-mail per l’inoltro della richiesta).

Milano, 14 marzo 2020

COORDINAMENTI BANCO BPM

FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA UNISIN

ALLEGATO – DOMANDA  

Back to top button