Finalmente nel Gruppo BPER aumenta il BUONO PASTO

 

 

In data odierna, dopo una trattativa durata diversi mesi e nonostante la forte resistenza aziendale, è stato finalmente raggiunto l’accordo che prevede l’aumento dei ticket pasto per tutte le lavoratrici e lavoratori del Gruppo Bper Banca. Di seguito illustriamo il risultato raggiunto.

Opzioni

Considerate le recenti nuove previsioni normative il Sindacato e l’Azienda hanno concordato che la modalità di erogazione del buono pasto è il formato elettronico, attraverso un badge su cui viene accreditato l’importo mensile spettante. Con decorrenza 1° gennaio 2021 qualsiasi altra previsione normativa viene sostituita da quanto segue.

Per chi ne fa esplicita richiesta, restano comunque salve le modalità alternative:

  • cartaceo, con applicazione delle trattenute contributive/fiscali tempo per tempo vigenti sull’importo eccedente i limiti della defiscalizzazione;
  • in busta paga, dedotti gli oneri a carico Azienda tempo per tempo previsti;
  • versamento al Fondo Previdenza Complementare, dedotti gli oneri a carico Azienda tempo per tempo previsti.

Entro il 30 ottobre di ciascun anno, con effetti dal 1° gennaio dell’anno successivo, è possibile chiedere di passare dal buono pasto cartaceo alle altre modalità previste, o di passare dal formato elettronico alla valorizzazione in busta paga o al versamento sulla posizione personale del Fondo di previdenza complementare.

Il controvalore del buono non è computabile ai fini della determinazione del trattamento di fine rapporto e della base di computo della previdenza complementare (salva, in questo caso, la scelta di versare a previdenza complementare).

Importo

Per chi opta per l’elettronico/in busta paga/al Fondo verrà riconosciuto il seguente importo giornaliero:

  • dal 1° gennaio 2021:
    • al personale full time ed ai turnisti nella misura di Euro 6,50;
    • al personale part time nella misura fissa di Euro 4,00.
  • dal 1° gennaio 2023:
    • al personale full time ed ai turnisti nella misura di Euro 7,00; o al personale part time nella misura fissa di Euro 4,30.

Criteri di attribuzione

Full Time (con esclusione dei turnisti) Importo pieno per:

  • ogni giornata in cui si effettua la “pausa pranzo” (vedi art.104 CCNL), con presenza sia durante l’orario antimeridiano che pomeridiano);
  • chi presta servizio su 6 giornate lavorative e chi lavora nella giornata di domenica, per chi effettua una prestazione di almeno 6 ore. Negli altri casi, con prestazione inferiore a 6 ore e comunque non inferiore a 4 ore, ricevono l’importo part time.

Turnisti (sia full time sia part time) Importo pieno per:

  • chi presta servizio per almeno 6 ore (vedi pausa ex art. 8 D.lgs. 203/66). Con prestazione inferiore a 6 ore

e comunque non inferiore a 4 ore, ricevono l’importo part time.

Part Time

Riconosciuto sulla base della specifica articolazione oraria individuale, come di seguito espresso:

  • senza pausa pranzo (ovvero non è prevista la presenza in orario antimeridiano o pomeridiano), con prestazione di almeno 4 ore, ricevono l’importo part time;
  • con pausa pranzo (ovvero con presenza sia durante l’orario antimeridiano che pomeridiano), ricevono

l’importo full time.

Assenza per “riposo giornaliero” (allattamento) e/o “permessi orari Legge 104” per sé stessi

Si definisce che queste ore di permessi contribuiscono al raggiungimento del monte ore previsto per l’assegnazione del buono pasto. Per i full time:

  • con presenza sia durante l’orario antimeridiano che pomeridiano, ricevono l’importo full time;
  • senza pausa pranzo per effetto dell’utilizzo dei suddetti permessi (ovvero non è prevista la presenza in orario antimeridiano o pomeridiano), ricevono l’importo part-time;

Per i part time;

  • i permessi concorrono al raggiungimento delle 4 ore di lavoro giornaliero previste per il riconoscimento del buono pasto previsto per i part time, purché vi sia stata presenza nella giornata.
  • con presenza sia durante l’orario antimeridiano che pomeridiano, anche nel caso di utilizzo di permessi, ricevono l’importo full time.

VERIFICA

Il corretto funzionamento dell’impianto è demandato ad appositi incontri di verifica, già a partire dai prossimi sei mesi.

Modena, 29 ottobre 2020

Segreterie di Coordinamento Sindacale GRUPPO BPER
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Comunicato Unitario Gruppo BPER 29 ottobre 2020 – BUONI PASTO

Back to top button