Fisac Milano e Lombardia: fenomenologia della trasformazione organizzativa

Lo scorso 18 dicembre 2020 si è tenuto un seminario di studio del Gruppo di Ricerca su Digitalizzazione e Lavoro che cambia della FISAC CGIL di Milano e Lombardia.

Pubblichiamo sul canale YouTube di FISAC CGIL Milano e Lombardia, ai link riportati qui sotto, il contributo del Prof. Luca Solari, ordinario presso l’Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche:

FENOMENOLOGIA DELLA TRASFORMAZIONE ORGANIZZATIVA

Quello che i dati non possono dire sul futuro delle organizzazioni

 

 

 

 

“In questi mesi abbiamo scoperto nuove evidenze e messo in discussione credenze radicate. Spesso abbiamo semplicemente spostato persone e trovato surrogati tecnologici per quello che era il modello di funzionamento operativo precedente, abbiamo traslato cose e attività, ma non ci siamo chiesti se possiamo ripensare questi processi in maniera diversa. 

Ora dobbiamo guardare non a quello che è successo, ma a quello che potrebbe succedere.

Se c’è una cosa che ci dobbiamo portare dietro di questa esperienza è il valore del nostro tempo individuale, l’unica risorsa completamente insostituibile; perché il tempo che abbiamo ha una misura finita, e per di più non sappiamo quanto ne abbiamo ancora. Tutti noi abbiamo pensato a lungo che il nostro tempo fosse per sempre, nell’illusione di un presente continuo, poi è arrivata la pandemia e abbiamo scoperto che non era così.

La questione non è tanto se si lavora in ufficio o se si lavora da un’altra parte, ma che uso si fa del tempo. Va messo in gioco un rovesciamento di approccio sul tema dell’uso del tempo di lavoro, a partire dalla considerazione che le organizzazioni oggi sono delle enormi macchine a utilizzo completamente inefficiente del tempo delle persone.

Oggi abbiamo degli ingredienti per la costruzione dell’organizzazione del futuro che sono diversi da quelli del passato.

  •      Dal punto di vista delle persone c’è stata un’esplosione della ripensabilità dei propri desideri e delle proprie aspettative.
  •      Abbiamo eterogeneità delle persone e abbiamo eterogeneità delle cose che posso essere fatte meglio e altrove.
  •      Abbiamo scoperto che ci sono molte tecnologie che possono supportare in maniera diversa queste attività.

Questi tre ingredienti rappresentano le basi di un big bang organizzativo. Il nostro obiettivo deve essere costruire organizzazioni che siano meno voraci dell’uso del tempo delle persone.

Attendiamoci una modifica strutturale del rapporto tra città e lavoro, una nuova centralità del management intermedio, la necessità di una devoluzione delle scelte organizzative e la necessità di ridefinire delle regole di base.”

FISAC CGIL Milano e Lombardia
Seguici sul nostro canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCe8JeSbUJz_M2Zx3ej2NX3Q/
Seguici sul nostro profilo Facebook: https://www.facebook.com/fisacmilanolombardia/

 

Le Segreterie Fisac Cgil Milano e Lombardia

scarica la locandina

Back to top button