BPER: permessi, SW, SL, fase emergenziale. Sottoscritti gli accordi per il passato e … il futuro

Alle iscritte e agli iscritti alla FISAC/CGIL


Permessi, SW, SL, fase emergenziale: sottoscritti gli accordi per il passato e … il futuro

Usufruendo delle previsione del cd decreto “Cura Italia” del marzo scorso, nel nostro settore, grazie a un accordo fra ABI e sindacato nazionale, le banche stanno utilizzando il Fondo di solidarietà del credito (finanziato dai dipendenti e dalle aziende) per recuperare parte del costo sostenuto per la concessione dei permessi durante la prima fase di emergenza.

A tal fine abbiamo pertanto sottoscritto l’accordo che permetterà al Gruppo BPER di recuperare parte del costo delle circa 70.000 giornate di permessi emergenza e ordinanza concessi dal 9/3 sino al 10/5.
Le attuali dotazioni rimangono comunque ancora fruibili per questa settimana, dopodiché decadranno.
Non ci sarà alcuna variazione nel nostro stipendio, ma vedremo solo alcune modifiche nei listini paga per la trasformazione di tali causali di assenza in permessi COVID-19 Nazionale.

In attesa del cd decreto “Rilancio” che dovrebbe introdurre nuove iniziative per i lavoratori dipendenti, abbiamo anche sottoscritto un accordo che cerca di … guardare avanti.
Ecco i punti principali:

Nuovi permessi retribuiti ordinanza COVID-19 Nazionale
fruibili a giornate intere, mezze giornate o a ore (minimo un’ora).

Per i dipendenti con figli minori di 14 anni non compiuti, dipendenti immunodepressi, dipendenti con figli disabili, dipendenti gestanti non in maternità:

  • 3 giorni da fruire dal 18/5 al 31/7
  • 2 giorni da fruire dal 18/5 al 31/7 vincolati all’utilizzo di giornate di ferie/ex festività 2020 e banca delle ore in rapporto di 1 giorno per 1 giorno;
  • 1 giorno da fruire dal 1/6 al 30/6 dopo preventiva fruizione di 2 giorni di ferie/ex festività 2020 e banca delle ore, in un rapporto 1 giorno ogni 2 giorni.

Per tutti gli altri dipendenti

  • 1 giorno da fruire dal 18/5 al 31/5 dopo preventiva fruizione di 2 giorni di ferie/ex festività 2020 e banca delle ore, in un rapporto 1 giorno ogni 2 giorni.

Per poterne usufruire è necessario pianificare le ferie 2020 e fruire di quelle maturate prima del 31/12/2019.

Nuovi permessi non retribuiti ordinanza
Possibilità sino al 30/9 di fruirne a giornate intere, mezze giornate o a ore.

Smart working
Proroga sino al 31/7

Smart Learning
Proroga sino al 30/9

Fase emergenziale
Abbiamo più volte segnalato che gli adempimenti derivanti dalle normative sui finanziamenti connesse al Covid19 (es. moratorie, anticipi CIG, finanziamenti fino a 25.000 €, Sace, ecc.) sono stati contraddistinti da disfunzioni operative e procedurali, dal susseguirsi di previsioni normative con conseguente incertezza interpretativa e difficoltà di esecuzione, del maggior carico di rischi operativi imprevisti e di responsabilità.
Parimenti, l’utilizzo dello Smart working emergenziale, se da un lato ha opportunamente permesso di limitare la presenza dei colleghi, la mobilità e di conseguenza il rischio di contagio, è avvenuto senza la necessaria regolamentazione.
Infine, anche tutta la parte di attività ordinaria è avvenuta in modalità, per così dire, emergenziale.
Abbiamo nuovamente evidenziato tutto ciò all’azienda che ha pertanto convenuto che terrà conto di tutta la situazione verificatasi dal 1/3  al 31/7 al fine di salvaguardare i lavoratori con l’obiettivo di tutelare gli stessi da rischi patrimoniali e/o disciplinari anche futuri.

Abbiamo infine previsto momenti di verifica e un aggiornamento in caso di novità legislative o nel settore.

Seguirà il comunicato unitario.

FISAC/CGIL
GRUPPO BPER

Back to top button