Veneto Banca: approva bilancio 2013, raccolta ma anche sofferenze in crescita

Treviso, 27 mar. – (Adnkronos) – Il Consiglio di Amministrazione di Veneto Banca, riunitosi sotto la presidenza di Flavio Trinca, ha approvato il bilancio consolidato al 31 dicembre 2012. Una nota della Banca evidenzia come la raccolta diretta si sia assestata su 28,652 miliardi di euro, in cresita del +10,64% rispetto al 2011. Ottimo risultato della gestione operativa a 402,14 milioni di euro contro i 238,60 milioni di euro di fine 201: un +68,5% che e’ il risultato piu’ alto nella storia del Gruppo. Costi in calo del 2,7% (-1,2% spese amministrative, -4% spese per il personale).

A fronte di un anno dove si e’ evidenziato iun peggioramento della congiuntura economica il risultato netto della banca risulta negativo per 39,7 milioni di euro. Le sofferenze nette ammontano a 1,2 miliardi di euro, in crescita del 30,9% rispetto al 2011. Il coverage ratio, considerati gli stralci effettuati sulle singole posizioni concorsuali, e’ pari al 55,4%. Nel complesso, i crediti deteriorati netti ammontano a 2,56 miliardi di euro, con una crescita anno su anno del 30,4%; il relativo coverage ratio sale al 40%. La raccolta diretta si attesta a 28,7 miliardi di euro, in crescita del 10,64% rispetto a fine 2011.

La raccolta indiretta raggiunge i 24,6 miliardi di euro segnando un +4,5% anno su anno. Di questi, 9,9 mld fanno riferimento al risparmio gestito, 14,2 mld al risparmio amministrato, 482 milioni alla raccolta in amministrazione fiduciaria. Infine il patrimonio netto del Gruppo a 2,851 miliardi di euro in crescita dell’11,2% e Tier 1 al 7,8%.

Back to top button