BCC Valdostana: Procedura esuberi, seconda puntata

Incontro in ordine all’avvio della procedura contrattuale art.22 parte III

(Seconda Puntata)

A seguito della comunicazione alle Organizzazioni Sindacali, inviata il 15 maggio scorso dalla Capogruppo Cassa Centrale Banca per conto della B.C.C. Valdostana, si è tenuto ieri – in videoconferenza – l’incontro finalizzato all’avvio della procedura dell’art. 22 parte terza del CCNL.

L’incontro si è aperto con l’intervento dell’Amministratore Delegato della Capogruppo, alla presenza dei Segretari Nazionali delle OO.SS. intervenuti in assistenza delle RR.SS.AA., delle Organizzazioni Sindacali Territoriali e delle Segreterie di Coordinamento di Gruppo.

In questo momento, le OO.SS devono porre la massima attenzione alla procedura in corso, ed il Coinvolgimento diretto della Capogruppo deve essere orientato alla garanzia del capitale delle banche in difficoltà – così come declinato dal Contratto di coesione e dagli statuti delle BCC – e allo sviluppo professionale di tutti i lavoratori del settore.

La Cassa Rurale era rappresentata dal Direttore Generale e dal Presidente, assistiti dall’Ufficio delle Relazioni Sindacali del Gruppo Cassa Centrale Banca.

Nell’intervento introduttivo, l’Azienda ci ha illustrato le sue ipotesi per il completamento del piano di risanamento della banca, evidenziando le criticità che, a suo dire, lo renderebbero necessario, quantificando altresì l’entità dello sforzo che la Banca intenderebbe richiedere ai propri dipendenti.

Come già con la prima procedura, a maggior ragione adesso a fronte dell’utile di esercizio registrato nel bilancio 2019, abbiamo preso le distanze da tali richieste, evidenziando la necessità di acquisire – in via prioritaria – tutte le informazioni di dettaglio relative alla situazione economica, patrimoniale e reddituale, di periodo, attuali e prospettiche, per meglio valutare il quadro dello stato di salute della banca.

Dal confronto di ieri sono emerse evidenti distanze e differenze sull’interpretazione della attuale situazione; il tavolo negoziale ha comunque deciso di aggiornarsi al 9 di dicembre, per verificare se ci saranno le condizioni per proseguire nella trattativa.

Le OO.SS. Si ritroveranno quanto prima in intersindacale per decidere unitariamente la linea da tenere in questa delicatissima procedura.

Cordiali saluti.

Aosta, 27 novembre 2020

LE RR.SS.AA LA DELEGAZIONE SINDACALE DI GRUPPO

FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL SINCRA/UGL UIL.CA

Scarica il comunicato in PDF

Back to top button