ISP: sottoscritti gli accordi di cessione ramo d’azienda


Nella notte sono stati sottoscritti gli accordi di cessione del ramo d’azienda UBI-ISP a BPER. Si tratta di un insieme di accordi e lettere a latere di grande importanza e qualità. A breve verrà diffuso un comunicato unitario che illustrerà in sintesi i contenuti degli accordi. In coda vi mettiamo a disposizione da subito i testi degli accordi.

Nel frattempo vi forniamo anche una primissima sintesi dei contenuti degli accordi:

Le intese prevedono il mantenimento di tutte le previsioni economiche e normative in essere nelle Aziende cedenti fino al 31 dicembre 2021; entro tale data le Parti negozieranno un percorso di armonizzazione complessivo che riguarderà tutta BPER.
In questo contesto la trattativa è stata finalizzata alla salvaguardia di diritti individuali ed alla definizione specifica di alcune materie, che sono così sintetizzate nei punti principali:
PREVIDENZA Rimangono garantite le contribuzioni aziendali in essere, mantenimento per il 2021 della iscrizione al Fondo attuale, dal 1 gennaio 2022 BPER verserà la contribuzione alle forme di Previdenza definite fra le Parti.
ASSISTENZA Rimangono garantite le contribuzioni aziendali; conferma per l’intero 2021 delle coperture in essere. Per il 2022 sarà definita la nuova copertura con riconoscimento al lavoratore di eventuali differenziali rispetto alla contribuzione aziendale definita in BPER. Esodati e pensionati ai sensi del protocollo 29 settembre potranno rimanere nelle forme di Assistenza previste per ISP/UBI.
PART TIME Il contratto verrà mantenuto in BPER con un possibile adeguamento ai nuovi orari applicati nel limite massimo di 30 minuti. I Part-Time che venissero adibiti a strutture con turni, quali call center, manterranno le condizioni pattuite fino a scadenza. I rapporti in scadenza fino al 31 dicembre 2021 potranno essere prorogati di 24 mesi alle medesime condizioni.
MOBILITA’ In considerazione dell’impatto su BPER dell’operazione, abbiamo ottenuto che sino al 31 dicembre 2021 vengano mantenute tutte le previsioni attualmente vigenti; a tutti i colleghi BPER coinvolti verranno applicate le loro previsioni della mobilità straordinaria.
CONDIZIONI AGEVOLATE Conservate le condizioni in godimento e deliberate, previste nelle Aziende di provenienza. Successivamente al trasferimento verranno applicate le previsioni di BPER.
INQUADRAMENTI Applicazione a tutti i colleghi coinvolti, sia ISP che UBI, della normativa vigente in BPER a partire dalla data di cessione. Ai lavoratori ISP si applicheranno le previsioni sui Ruoli Professionali fino al 31 dicembre 2021 se migliorative delle analoghe previsioni BPER. Gli automatismi economici o inquadramentali di ISP saranno mantenuti fino al 31 dicembre 2021 e formeranno comunque oggetto della trattativa di armonizzazione.
ASSUNZIONI BPER Garanzia di assunzioni in BPER pari al 50% delle uscite di personale ceduto in applicazione del protocollo 29 settembre.
MATERNITA’ Abbiamo ottenuto una dichiarazione di ISP che conferma la particolare attenzione alla assegnazione delle colleghe assenti per maternità e per i lungo assenti, non inseriti nel Ramo. Relativamente all’individuazione del perimetro ceduto, nelle premesse dell’accordo abbiamo inserito una dichiarazione in cui le OO.SS dichiarano la non condivisione rispetto all’esclusione di personale per effetto di assegnazioni amministrative nonché l’inserimento di personale distaccato.
ASSUNZIONI IN PERIMETRO ISP UBI A latere del confronto abbiamo unitariamente reiterato ad ISP la richiesta di ulteriori assunzioni a fronte del maggior numero di uscite per l’accordo del 29 settembre. L’azienda ha dichiarato che rassegnerà le proprie decisioni in merito nel corso di un incontro che verrà agendato all’inizio del mese di gennaio.
SOSPENSIONE VOLONTARIA PER UBI Unitamente all’accordo di cessione abbiamo sottoscritto un accordo che estende dal 1 gennaio 2021 ai colleghi UBI tutte le previsioni del Contratto di Secondo Livello ISP in tema di Banca del Tempo e di Sospensione Volontaria Attività Lavorativa.
In via transitoria nel 2021 i colleghi UBI, che erano già destinatari di “congedi straordinari” in forza di un accordo aziendale, potranno usufruire di un numero di giornate superiore alle 20 previste nell’accordo ISP.
L’accordo raggiunto oggi consente di applicare la Banca del Tempo e le Sospensioni Volontarie anche ai lavoratori inseriti nel perimetro ceduto a BPER.
Abbiamo richiesto all’Azienda di intervenire con una maggiore dotazione nella Banca del Tempo, in considerazione dell’ingresso di un numero significativo di colleghi.

Back to top button