Credito Cooperativo: comunicato alle strutture sindacali unitarie


L’ANNO CHE VERRA’
Le Organizzazioni Sindacali del settore Credito Cooperativo hanno sviluppato durante tutto l’anno corrente una continua e perdurante attività di incontri e confronti negoziali ai vari livelli aziendali, di Gruppo Bancario/Ips e Federcasse.
Certamente la «fase pandemica» ha polarizzato le priorità di intervento del Sindacato a difesa e tutela delle condizioni di lavoro e di salute e sicurezza e a sostegno delle “fragilità”, e delle Lavoratrici e dei Lavoratori più esposti al rischio del contagio nelle filiali come nelle sedi di lavoro.
Le Organizzazioni Sindacali hanno parimenti registrato un crescendo “rossiniano” di avvio di procedure di legge e contratto, inerenti ad un nuovo modello distributivo adottato “a distanza” dai Gruppi Bancari e veicolato per plurime BCC sul territorio, basato sul famigerato binomio “hub&spoke”.
Al fine di approfondire e aprire il confronto su un tema così rilevante a livello nazionale e nell’imminenza della presentazione della piattaforma di rinnovo del Ccnl per i Quadri Direttivi e le Aree Professionali, le Organizzazioni Sindacali hanno inviato una lettera ai rispettivi Gruppo/Ips, per richiedere un formale incontro sul tema, con i massimi vertici delle CapoGruppo.
Poiché riteniamo che occorra un chiarimento forte e complessivo su come le CapoGruppo intendano gestire i cambiamenti e le innovazioni di processo, procedure, di informatizzazione tecnologica e di riorganizzazione dei back offices all’interno dei piani industriali triennali, non possiamo che ribadire la centralità e la urgenza di una interlocuzione con i rispettivi Direttori Generali e Amministratori Delegati dei Gruppi/Ips medesimi.
Nel frattempo riteniamo imprescindibile porre la massima attenzione sulle prossime procedure che verranno avviate dalle BCC e dalle CapoGruppo, sospendendo e differendo tutte quelle che non rivestano un carattere di urgenza e indifferibilità.
Per dare un senso di concretezza e di coesione, ogni informativa relativa a nuova procedura verrà quindi valutata e validata a livello nazionale e unitario.
Le Segreterie Nazionali, con questo spirito e modalità di azione, invitano perciò tutte le strutture sindacali aziendali, territoriali e di Gruppo Bancario ad agire in stretta connessione tra di loro e con il livello nazionale.
Analoga informativa, circa i contenuti della lettera alle CapoGruppo e dell’atteso e richiesto confronto a livello centrale, sarà diffuso a tutte le aziende BCC attraverso le rispettive direzioni generali.
Certi della Vostra piena e convinta collaborazione, Vi auguriamo buone festività.
ROMA, 31/12/2020
Le SEGRETERIE NAZIONALI
I Coordinamenti di Gruppo Bancario/Ips
FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UGL UILCA
Back to top button