Gruppo AXA: comunicato unitario degli RLS sulla ripresa della sorveglianza sanitaria

Care/i Colleghe/i.

Siamo stati convocati alcuni giorni addietro dal Delegato del Datore di Lavoro per la sicurezza e dall’R.S.P.P. , presente all’incontro anche il Medico Competente, per discutere quanto previsto dal Protocollo Ania del 24 marzo 2020 sul tema della Sorveglianza Sanitaria che, oramai da marzo 2020, era stata quasi totalmente interrotta per tutte le tipologie di visite.
Gli RLS nelle scorse settimane hanno notificato all’azienda come ciò non fosse propriamente in sintonia con il dettame del Protocollo,che invece invitava a proseguire la sorveglianza sanitaria, pur subordinandola alla preventiva autorizzazione da parte del medico competente, nel rispetto delle misure igieniche atte alla prevenzione del Covid19.
Il medico competente ha posto l’attenzione sulla continuità della sorveglianza sanitaria, in quanto rappresenta un’ulteriore misura di prevenzione di carattere generale, sia intercettando possibili casi e sintomi sospetti di contagio, sia per l’informazione e la formazione che il medico competente può fornire ai lavoratori per evitare la diffusione del contagio.

A seguito delle nostre osservazioni, durante l’ incontro, il Delegato, l’RSPP e il Medico competente, ci hanno comunicato la totale ripresa della sorveglianza in tutte le sue forme che dettagliamo di seguito, con le relative modalità:

• Visite mediche pre‐assuntive
• Visite di rientro da malattie oltre i 60 gg
• Visite su richiesta della lavoratrice /lavoratore
• Visite periodiche -saranno programmate a stretto giro – sia quelle arretrate e già scadute, che quelle previste per le scadenze imminenti

La programmazione della visita di sorveglianza sarà basata sulla volontarietà di effettuare la visita nei periodi indicati, prevista la possibilità di posticipo sulla base delle esigenze del lavoratore.
L’organizzazione della sorveglianza verrà gestita dalla figura aziendale dedicata, la quale si interfaccerà con la segreteria del CDI , o di altri istituti a seconda delle sedi, per definire tempi e modalità di effettuazione delle visite mediche.
Le visite mediche saranno eseguite presso le sedi aziendali se il numero previsto della giornata prevede almeno 10 persone, altrimenti ci si dovrà recare presso le sedi del CDI , o di altri istituti, che verranno comunicate. Se il lavoratore vorrà recarsi presso la sede CDI, o di altri istituti, per vicinanza o comodità, dovrà comunicarlo in fase di conferma della visita alla referente aziendale.
Coloro che effettueranno la vista medica presso la sede aziendale per accedere ai locali dovranno seguire l’iter previsto dal Protocollo COVID.
Chi avesse la necessità di effettuare una visita “a richiesta” potrà farlo rivolgendosi alla referente aziendale.

Restiamo a vostra disposizione per dubbi o chiarimenti.

R.L.S. del Gruppo Axa Assicurazioni.

Back to top button