BCC: il percorso ad ostacoli con Federcasse


Si è tenuto venerdì scorso tra le OO.SS e Federcasse un ulteriore incontro sul tema del rinnovo dell’accordo sulle agibilità sindacali.

L’argomento è di grande importanza non solo per gli addetti ai lavori, ma per tutte le Lavoratrici ed i Lavoratori del settore del Credito Cooperativo: l’accordo regolamenta infatti la materia dei diritti e delle relazioni sindacali, adeguandola ai tempi della riforma del Credito Cooperativo.

E’ determinante stabilire le condizioni con cui le OO.SS esercitano la loro attività a tutela e presidio di tutte le Lavoratrici e tutti i Lavoratori e che, per essere svolta con autorevolezza e dignità, deve poter contare su mezzi adeguati in termini di tempo e risorse.

Purtroppo, il confronto in atto per il rinnovo di questo accordo, iniziato da tempo, sta presentando molte difficoltà e contraddizioni: la materia per Federcasse assume la forma di un campo minato.

Riscontriamo, da parte di Federcasse, una mancanza di visione sulle prospettive e sulla definizione degli assetti contrattuali di settore: in rappresentanza di chi fa le trattative, dove e come svilupparle.

Notiamo un posizionamento di “retroguardia” rispetto alle nostre proposte, oltre che di ancoraggio rispetto ad un “mondo delle Bcc” che non esiste più, visto gli stravolgimenti organizzativi che hanno coinvolto il settore del Credito Cooperativo con la costituzione dei Gruppi Bancari Cooperativi e IPS ed i loro relativi piani industriali.

E’ imprescindibile per le OO.SS poter strutturare le attività sindacali ad ogni livello: aziendale, territoriale, di gruppo oltre che nazionale, soprattutto in una fase così delicata di grandi processi industriali in atto, oltre che di rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale.

Le nuove intese sul complesso delle relazioni sindacali sono infatti fondamentali per poter affrontare l’insieme delle procedure di riorganizzazione aziendali e il necessario adeguamento di tutte le normative a livello nazionale, che sono scadute il 31/12/2019.

Le OO.SS, nel profondo convincimento che il VALORE della centralità delle Lavoratrici e dei Lavoratori incomincia a partire da un Sindacato in grado di poter esercitare la propria rappresentanza e rappresentatività con strumenti all’altezza dei tempi – senza escludere se necessario anche iniziative a tutela del ruolo proprio del Sindacato stesso – continueranno ad affermare il DIRITTO, la DIGNITÀ e il RISPETTO che meritano tutte le Colleghe ed i Colleghi del Credito Cooperativo.

Roma, 22/02/2021

Le Segreterie Nazionali
FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UGL CREDITO UILCA

Back to top button