Intesa Sanpaolo: Fondo Sanitario, come procedere in caso di esodo o pensionamento

News di servizio

dal sito Fisac Intesa Sanpaolo
10 giugno 2021


Per gli iscritti al Fondo Sanitario Integrativo del Gruppo Intesa Sanpaolo che accedono al Fondo di Solidarietà è previsto il mantenimento dell’iscrizione al Fondo con l’applicazione delle condizioni previste per gli iscritti in servizio.

Gli iscritti esodati che accedono al Fondo di Solidarietà devono attivare, entro il 4° mese successivo alla cessazione del rapporto di lavoro, il mandato per l’addebito delle contribuzioni a loro carico presso la filiale bancaria dove intrattengono il rapporto di conto corrente.

L’attivazione del mandato SEDA può essere fatta direttamente tramite home banking o per il tramite la filiale di appoggio del conto corrente.

L’addebito contributi avverrà con le seguenti modalità:

  • in caso di cessazione del rapporto di lavoro in corso d’anno, l’addebito dei contributi dalla data di cessazione fino alla fine dell’anno viene effettuato direttamente dal datore di lavoro, in unica soluzione, sulle ultime competenze erogate;
  • qualora la cessazione avvenga il 31 dicembre l’addebito riguarderà tutti i contributi dovuti per l’intero anno successivo. – dall’anno seguente, l’addebito viene effettuato sul conto corrente tramite SEDA.

Per i colleghi che accedono direttamente alla pensione è data facoltà di confermare l’iscrizione al Fondo – gestione iscritti in quiescenza.

Entro il 4°mese successivo alla cessazione del rapporto di lavoro occorre effettuare la richiesta di prosecuzione dell’iscrizione, tramite la procedura online, disponibile nell’area iscritto del sito internet del Fondo. Ad avvenuta conferma dell’iscrizione, sino al 31 dicembre dell’anno in cui avviene la cessazione del rapporto di lavoro, vengono mantenute le prestazioni previste per i dipendenti in servizio.

Aliquote contributive determinate sull’ammontare pensionistico AGO:

  • 3% per l’iscritto
  • 0,25 per il familiare fiscalmente a carico
  • 1,50% per il familiare non fiscalmente a carico.

L’addebito contributivo viene effettuato sul conto corrente tramite SEDA.

A questo link sono disponibili tutte le istruzioni per i neo-pensionati, mentre per l’attivazione del mandato SEDA valgono le istruzioni riportate sopra.

Per tutti, esodati e pensionati, è inoltre necessario censire nella propria posizione anagrafica un indirizzo e-mail personale. Questo adempimento è indispensabile per poter effettuare la richiesta delle password di accesso all’Area.

Back to top button