Giornata Mondiale per la Sicurezza sul Lavoro e le Vittime dell’amianto: il 28 aprile campagna “ASBESTUS FREE” in 14 piazze

Per la Giornata Mondiale per la Sicurezza sul Lavoro e le Vittime dell’amianto, il 28 aprile, le organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL, UGL e le Associazioni di familiari delle vittime AFeVA e AIEA e ANMIL portano la campagna “ASBESTUS FREE” in 14 piazze: Casale Monferrato, Broni (PV), Monfalcone (GO), La Spezia, Ravenna, Ferrara, Padova, Matera, Pisa, Civitavecchia (RM), Bari, Taranto, Nuoro e Siracusa.
  
A pochi mesi dalla presentazione ufficiale avvenuta lo scorso 13 dicembre in Senato alla presenza del Ministro della Salute Renato Balduzzi i firmatari del Protocollo “Liberi dall’Amianto” – Fondazione ANMIL “Sosteniamoli Subito”, CGIL, CISL, UIL, UGL, AFeVA(Associazione Familiari e Vittime Amianto) e AIEA (Associazione Italiana Esposti all’Amianto) – scendono in piazza per promuovere la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Asbestus Free” in occasione della Giornata Mondiale dedicata alla Sicurezza sul Lavoro e alle Vittime dell’Amianto che si celebra il 28 aprile. 

A tale fine, i Partner hanno individuato alcune città che, più di altre, convivono con le problematiche legate all’esposizione, all’utilizzo e allo smaltimento dell’amianto e che registrano un alto numero di vittime: Casale Monferrato, Broni (PV), Monfalcone (GO), La Spezia, Ravenna, Ferrara, Padova, Matera, Pisa, Civitavecchia (RM), Bari, Taranto, Nuoro e Siracusa. 

L’obiettivo è quello di promuovere e divulgare l’iniziativa sull’intero territorio nazionale iniziando da queste prime 14 città e portare direttamente tra la gente e, soprattutto, tra i più giovani una tematica complessa, delicata e purtroppo ancora poco nota che riguarda ormai tutta la popolazione, e non soltanto i lavoratori. 

Le iniziative si terranno tra il 28 aprile e la fine del mese di maggio e per presentarle al pubblico ed ai media verranno organizzate per il 24 aprile delle conferenze stampa a livello nazionale e locale. 

Sarà ospitata nell’Aula del Parlamentino della sede INAIL a Roma, in Via IV Novembre n. 144, la conferenza stampa nazionale, alle ore 11.00 del 24 aprile, e saranno presenti in rappresentanza dei sottoscrittori dell’accordo: il Presidente della Fondazione ANMIL “Sosteniamoli subito” Antonio Giuseppe Sechi, il Segretario confederale CISL Fulvio Giacomassi, il Segretario Confederale UIL Paolo Carcassi, il Responsabile Salute e Sicurezza nella contrattazione di secondo livello della CGIL Claudio Iannilli, il Segretario unione territoriale Roma dell’UGL Cristiano Leggeri, per l’AIEA sarà presente la Presidente regionale Maura Crudeli e alcuni degli esperti del Comitato Scientifico. Interverranno inoltre il Presidente dell’INAIL Massimo De Felice e il Presidente del Civ INAIL Franco Lotito. 

Con questo Protocollo, per la prima volta, le Associazioni delle vittime dell’amianto e i maggiori Sindacati si sono “alleati” per promuovere l’informazione e la sensibilizzazione sui rischi da amianto e a sostegno della ricerca per la prevenzione e la cura delle malattie asbesto-correlate. 

Per informazioni sulle iniziative sui territori rivolgersi all’area contrattazione salute sicurezza, oppure consultare il sitowww.sosteniamolisubito.it e su facebook siamo sulla pagina “Asbestus free” http://www.facebook.com/home.php#!/pages/Asbestus-Free/518815654816146?fref=ts  

Back to top button