Intesa Sanpaolo: verifica sull’applicazione delle complessità in BDT

Delegazione trattante Fisac

dal sito Fisac Intesa Sanpaolo
18 giugno 2021


Si è svolto ieri l’incontro di verifica sull’applicazione delle complessità in Rete e FOL. Questi sono i dati salienti che sono emersi dall’informativa aziendale.

GESTORI RETE

Nel mese di novembre 2020 era stata calcolata la prima complessità di impianto applicando i criteri stabiliti con l’accordo 21 luglio 2020, per i gestori che non avevano complessità calcolata con i precedenti criteri oppure con assegnazione nel ruolo avvenuta nel corso del 2019 (si trattava di 4.506 colleghi).

Nel mese di giugno 2021 l’azienda ha provveduto all’impianto con i nuovi criteri per Gestori Privati, Imprese, Aziende Retail e Terzo Settore senza complessità precedente o con ingresso nel ruolo dal 1 gennaio 2020, nonché per Gestori Remoto con ingresso nel ruolo da febbraio 2020, tutti con almeno 6 mesi consecutivi nel ruolo.

L’azienda ha inoltre effettuato il ricalcolo annuo con i nuovi criteri per tutti i 19.897 gestori in ruolo (sempre con almeno 6 mesi consecutivi) a gennaio 2021, completando in tal modo tutta la fase di impianto del nuovo accordo sui Ruoli e Percorsi.

I colleghi riceveranno un pop up il 15 luglio che li avviserà della presenza in Intesap del loro indicatore di complessità. Gli effetti economici si avranno dal cedolino di luglio, con decorrenza 1 gennaio 2021. Nel mese di settembre saranno comunicati i punteggi dei singoli indicatori della complessità attribuita.

Dall’analisi dei dati di distribuzione dei singoli indicatori di complessità risultano le seguenti evidenze:

  • Valutazione: 96% dei colleghi è distribuito fra il giudizio “in linea” oppure i tre giudizi superiori
  • TETI:  69% dei colleghi distribuito nei quattro scaglioni più alti che danno un punteggio  a partire dal 30%
  • Formazione: 35% dei colleghi ha completato Consob/Ivass, 63% ha completato anche le ore aggiuntive
  • Servizi alla clientela: il  74% dei colleghi si colloca  nella soglia  a partire dall’80% della media riferita alla figura professionale

Complessivamente risultano 3.216 gestori in percorso. Confrontando i dati di applicazione dei nuovi criteri stabiliti con l’accordo 21 luglio 2020 con le precedenti complessità attribuite sulla base dei portafogli (relativamente alle posizioni sovrapponibili) si ottengono questi dati:

  • Complessità in aumento: 5.919 colleghi pari a 41,4 %
  • Complessità uguali: 3.886 colleghi pari a 27,2%
  • Complessità in diminuzione: 4.481 colleghi pari 31,4%

Per quanto riguarda le posizioni in diminuzione, si tratta di colleghi che hanno già l’inquadramento target previsto dall’accordo, oppure sono comunque inseriti in un percorso che presenta complessità inferiore. Vi sono tuttavia 454 gestori che hanno perso il percorso: come FISAC CGIL abbiamo richiesto all’Azienda la massima attenzione per garantire lo sviluppo professionale anche a questi colleghi.

Sono stati riconosciuti i consolidamenti relativi al 2020, mentre per il 2021 sono in corso le attività di verifica.

 

COMPLESSITA’ FILIALI

L’Azienda ha dato corso al ricalcolo delle complessità di filiale che saranno valide per l’anno 2021, secondo quanto previsto dagli accordi 3 agosto 2018 e 21 luglio 2020.

Direttori e Coordinatori riceveranno il 15 luglio un pop up che li avviserà della presenza in Intesap dell’indicatore di complessità. Gli effetti economici si avranno dal cedolino di luglio, con decorrenza 1 maggio 2021.

Considerando la totalità delle filiali, il ricalcolo 2021 confrontato con il 2020 ha determinato i seguenti dati:

  • Complessità in aumento: 753 pari al 26%
  • Complessità uguali: 1.831 pari al 63,2%
  • Complessità in diminuzione: 313 pari al 10,8%

Per quanto riguarda la composizione delle fasce di complessità, si evidenzia una diminuzione dei numeri nelle fasce estreme (1 e 4 ICE) ed un maggior addensamento nelle tre fasce centrali (2, 3 e 4).

L’accordo 21 luglio 2020 ha previsto una salvaguardia, in considerazione della situazione di emergenza in atto, consistente in una “franchigia” di 5 punti in caso di diminuzione della complessità. La norma è stata applicata quindi a 30 filiali con salvaguardia per Direttori e Coordinatori.

 

COMPLESSITA’ FOL

L’Azienda ha dato corso al ricalcolo della complessità per le FOL valide per l’anno 2021, come previsto dall’accordo 3 agosto 2018, sulla base della fotografia delle complessità gestite rilevate al 31 dicembre 2020.

Direttori, Coordinatori e Gestori delle FOL riceveranno il 15 luglio un pop up che li avviserà della presenza in Intesap dell’indicatore di complessità. Gli effetti economici si avranno dal cedolino di luglio con decorrenza 1 gennaio 2021.

La complessità delle filiali è rimasta totalmente invariata rispetto al 2020. Complessivamente risultano in percorso 309 gestori.

La mole di dati che l’Azienda ha fornito nel corso dell’incontro, seppure con ritardo rispetto alle previsioni e dopo molti solleciti da parte nostra, consente di svolgere i dovuti approfondimenti in merito all’applicazione delle intese che sono state sottoscritte appena un anno fa. Come FISAC CGIL svolgeremo tutte le valutazioni necessarie per valutare la rispondenza delle normative in essere alle aspettative delle colleghe e dei colleghi del Gruppo, che devono avere il giusto riconoscimento alla professionalità che quotidianamente dimostrano.

18 giugno 2021

La Segreteria di Gruppo

Back to top button