Inform@fisac luglio 2017

 

Bonus a sostegno delle nascite

 

Si stanno moltiplicando i “bonus” a sostegno della natalità. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

BONUS ASILO NIDO 2017 – Novità

Per i nati dal 1° gennaio 2016 è attribuito, a partire dall’anno 2017, un buono di 1.000 euro annui, su 11mensilità per il pagamento di rette per asili nido pubblici e privati.
Il beneficio viene riconosciuto per i primi tre anni di vita del bambino e deve essere utilizzato per il pagamento della retta dell’asilo nido.
Il buono nido è riconosciuto nel limite massimo di 144 milioni di euro per l’anno 2017: non verranno prese in esame ulteriori domande una volta esaurite le risorse stanziate.
ATTENZIONE: il buono nido (per il quale non sono previsti limiti di reddito) non è cumulabile con il contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia (voucher baby sitter e asili nido al posto del congedo parentale) né con la detrazione Irpef del 19% per l’iscrizione al nido.
Il medesimo bonus può essere riconosciuto per il supporto presso la propria abitazione dei bambini al di sotto dei 3 anni, affetti da gravi patologie croniche, attestate dal pediatra, che rendano impossibile la frequenza del nido: in tal caso la misura sarà anche cumulabile con il contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia (voucher baby sitter e asili nido al posto del congedo parentale).
La domanda potrà essere presentata dal 17 luglio al 31 dicembre 2017.

BONUS MAMMA DOMANI – Novità

A decorrere dal 1° gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all’adozione di minore dell’importo di 800 €: è il cosiddetto bonus mamma domani, o bonus gravidanza, ed è una nuova misura assistenziale introdotta dalla Legge di Stabilità 2017.
A differenza del già esistente bonus bebé, il bonus mamma domani può essere erogato già prima della nascita/adozione con il fine di sostenere i costi connessi all’arrivo del bimbo, dalle spese per le visite mediche all’acquisto dei beni di prima necessità senza necessità di documentazione della spesa. Il bonus, inoltre, può essere richiesto da tutte le madri a prescindere dal reddito familiare.
Il bonus mamma domani è corrisposto in un’unica soluzione, su domanda della futura madre, al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto dell’adozione.

BONUS BEBÈ

Il Bonus Bebè spetta per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017. Dura fino al terzo anno di vita del bambino, mentre per le adozioni la data di riferimento è quella dell’ingresso del bambino in famiglia.
Viene riconosciuto a fronte dei seguenti limiti di reddito:

  • 80€ mensili per ISEE non superiori a 25.000€ annui
  • 160€ mensili per ISEE non superiori a 7.000€ annui

Il bonus viene erogato su richiesta di uno dei genitori entro 90 giorni dalla nascita o dall’adozione.

Per eventuali ulteriori chiarimenti non esitate a contattare i rappresentanti sindacali della FISAC/CGIL.

Pagina precedente 1 2 3 4 5 6Pagina successiva
Back to top button