Introduzione obbligo Green Pass: le Organizzazioni Sindacali incontrano Federcasse

3 - Fisac Cgil

Le scriventi Organizzazioni Sindacali hanno incontrato ieri 12 ottobre 2021 la delegazione Federcasse in merito al Dl n. 127/2021, relativo all’introduzione dell’obbligo di GREEN PASS per l’accesso ai luoghi di lavoro a partire dal 15.10.21 e fino al 31.12.2021.

L’incontro era stato richiesto dalle stesse Organizzazioni Sindacali con formale lettera del 5 ottobre u.s., che seguiva a sua volta una prima sollecitazione informale sull’argomento, allo scopo di avviare in tempi utili una interlocuzione approfondita su un tema complesso che merita risposte chiare ed omogenee all’interno del sistema del Movimento Cooperativo.

Fin da subito quindi le scriventi hanno sottolineato l’estremo ritardo con cui si è giunti ad un confronto sull’argomento, che invece avrebbe dovuto procedere almeno di pari passo con l’emanazione delle circolari Federcasse alle associate sul tema; confronto che vede la sua sede istituzionalmente prevista nella Commissione Nazionale Permanente.

Le Organizzazioni sindacali hanno pertanto sollecitato la convocazione della Commissione Nazionale per la valutazione di tutte le tutele e gli strumenti ritenuti possibili che, nel contesto generale dell’adesione da parte sindacale al piano vaccinale nazionale, possano comunque rispettare la libertà individuale e sollevare gli evidenti oneri a carico delle Lavoratrici e dei Lavoratori, perlomeno nel breve periodo.

Le Parti hanno pertanto concordato la convocazione della Commissione Nazionale Permanente per giovedì 21 ottobre p.v., per un confronto sugli effetti dell’entrata in vigore del Green Pass; al contempo, Federcasse ha assicurato l’attenzione massima al tema, sul quale si continueranno a seguirne gli sviluppi normativi e l’evoluzione, rimandando a tale incontro ogni ulteriore valutazione e approfondimento delle richieste da parte sindacale.

Esprimiamo il nostro forte disappunto per il mancato accoglimento delle nostre istanze: riteniamo che il Credito Cooperativo possa e debba rimarcare “la differenza”, in uno sforzo distintivo e di settore che metta al centro le persone, Lavoratrici e Lavoratori tutti del Movimento, affinchè sia garantito un ambiente di lavoro sereno che traguardi questa fase storica particolarmente critica.

Roma, 13/10/2021

LE SEGRETERIE NAZIONALI
FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UGL CREDITO UILCA

Back to top button