Intesa Sanpaolo: obbligo di Green pass per accedere ai luoghi di lavoro

News di servizio

dal sito Fisac Intesa Sanpaolo
15 ottobre 2021


GREEN PASS: da oggi è in vigore l’obbligo, le disposizioni per tutto il personale

Allo scopo di darne la massima diffusione, come d’uso vi riportiamo la relativa news aziendale che, come vi avevamo anticipato qui e qui, da oggi è previsto l’obbligo di Green pass per accedere ai luoghi di lavoro.

 

Trovi tutte le novità nella sezione Intranet dedicata 

Da oggi venerdì 15 ottobre è previsto l’obbligo di Green pass per accedere ai luoghi di lavoro. 

Vi invitiamo pertanto a prendere visione della normativa aggiornata ad oggi che introduce le disposizioni per l’accesso ai luoghi di lavoro, le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche e le casistiche particolari.

Le verifiche, anche a campione, sono eseguite in maniera prioritaria al momento dell’accesso ai luoghi di lavoro, previa formale individuazione dei soggetti incaricati all’accertamento (Circolare n. 805/2021).

Le nuove regole potrebbero generare, nelle prime giornate di avvio, un rallentamento degli accessi nei momenti di maggior afflusso. Suggeriamo quindi, laddove consentito dalla normativa già in vigore, che il personale si avvalga della possibilità di scaglionare l’ingresso ai locali aziendali, usufruendo delle flessibilità di orario previste e comunque di scaricare per tempo sul proprio cellulare il Green pass e/o tenerne a disposizione una copia cartacea ad alta definizione.

A fronte di dubbi o situazioni di potenziale irregolarità, vi invitiamo a contattare tempestivamente il Servizio Sanitario Regionale o telefonare al numero verde nazionale 800912491 dedicato alla risoluzione delle problematiche inerenti alla certificazione verde. 

Coloro che fossero ancora sprovvisti di Green pass, in alternativa alla vaccinazione (e/o all’intervenuta guarigione) possono ottenerne il rilascio attraverso l’esecuzione di un tampone molecolare o antigenico con la periodicità stabilita dalla normativa di legge, ovvero rispettivamente ogni 72 ore e 48 ore.

Rammentiamo che i soggetti esenti dall’obbligo di presentazione del Green pass nei luoghi di lavoroossia coloro che in presenza di specifiche condizioni cliniche documentate (ipersensibilità al principio attivo del vaccino, precedente reazione avversa, miocardite) non possono ricevere o completare la vaccinazione, devono disporre della certificazione di esenzione rilasciata, secondo quanto previsto dalla Circolare del Ministero della Salute, dai medici vaccinatori delle ATS o ai medici di Medicina Generale che operano nell’ambito della campagna nazionale di vaccinazione anti-SARS-CoV-2.

Facciamo presente infine che la lettura dei dati del Green pass non determina alcuna acquisizione di dati sanitari da parte della Banca. Alla normativa è allegata specifica Informativa privacy in argomento.

Clicca qui per accedere alla sezione Intranet dedicata.

Informativa privacy

Circolare 805 – 2021

Back to top button