Intesa Sanpaolo: Covid-19. Disposizioni per le colleghe in gravidanza o allattamento

News di servizio

dal sito Fisac Intesa Sanpaolo
8 novembre 2021


Come al solito, allo scopo di darne la massima diffusione, riportiamo la comunicazione aziendale.

Circolare del Ministero della Salute in data 24 settembre 2021 introduce una raccomandazione alla vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19, con vaccini a mRNA, alle donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre. Relativamente al primo trimestre, la vaccinazione può essere presa in considerazione dopo valutazione dei potenziali benefici e dei potenziali rischi con la figura professionale sanitaria di riferimento.

La vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19 è altresì raccomandata dalla medesima Circolare del Ministero della Salute per le donne che allattano, senza necessità di sospendere l’allattamento.

Alla luce di quanto sopra e considerato l’andamento pandemico delle ultime settimane, ferma restando l’adozione delle misure di contenimento del rischio di contagio adottate nel tempo dal Gruppo, a partire dal 6 dicembre prossimo non sarà più disposta l’astensione cautelativa, salvo lavoro flessibile da casa, per le colleghe in allattamento che dovranno pertanto rientrare in servizio, secondo le modalità e i termini previsti per l’unità organizzativa di appartenenza sentito il proprio responsabile.

Tale disposizione resta invece valida per le colleghe in gravidanza.

Si confermano naturalmente tutte le tutele previste dalla normativa vigente in tema di maternità (DLgs. 151/2001) e di situazioni di fragilità e disabilità (Legge di Conversione 133/2021 citata nella news del 25 ottobre scorso).

Back to top button