Inform@fisac luglio 2016

 

Pillole di Contratto: i TRASFERIMENTI

 

Il coordinamento aziendale BPER della Fisac-CGIL ricorda ai propri iscritti che tutti i lavoratori sono coperti da una garanzia assicurativa per gli infortuni sul lavoro compresi anche quelli occorsi durante il tragitto che va dalla propria residenza alla sede di lavoro e viceversa.

La sede di lavoro è sempre indicata nella lettera di assunzione che il datore di lavoro rilascia al proprio dipendente ed in caso di successivo trasferimento comunicata al lavoratore a mezzo mail o a mezzo lettera proprio per garantire la copertura rischi di cui sopra.

Nel caso di trasferimento altrettanto importante è la data di ricezione, da parte del lavoratore interessato, della comunicazione aziendale.

L’importanza è costituita dal fatto che, per il Quadro direttivo, il trasferimento viene disposto dall’impresa con un preavviso non inferiore a 45 giorni di calendario per il dipendente che abbia familiari conviventi o parenti conviventi verso i quali sia tenuto all’obbligo degli alimenti e 30 giorni di calendario per gli altri lavoratori/lavoratrici, fermo che, ove non sia possibile rispettare i suddetti termini – restando il trasferimento operativo il quadro direttivo beneficerà di un’erogazione commisurata a tante diarie per quanti sono i residui giorni di preavviso non fruito. (Art.88 CCNL del 31.03.2015)

Per le aree professionali il trasferimento deve essere comunicato con un preavviso non inferiore a 15 o 30 giorni di calendario a seconda che la distanza per la piazza (per il comune) di destinazione sia rispettivamente inferiore o superiore ai 30 Km. dalla propria residenza (Art.111 CCNL del 31.03.2015)

Resta inteso che l’azienda, così come per i quadri direttivi anche per le aree professionali, sarà tenuta ad un erogazione di diarie per quanti sono i residui giorni di preavviso non fruito.

Nel caso che nella busta paga del mese successivo al trasferimento i lavoratori non si vedranno riconosciuto quanto spettante, gli stessi dovranno darne evidenza, tramite e-mail, all’ufficio personale e per conoscenza al proprio dirigente sindacale di riferimento.

Certi di aver fornito informazioni utili rimaniamo in attesa di eventuali chiarimenti e/o di ulteriori sollecitazioni.

 

Antonello Desario
Segreteria FISAC BPER

Pagina precedente 1 2 3 4 5 6 7 8Pagina successiva
Back to top button