Intesa Sanpaolo Torino e provincia: info sulle coperture assicurative del Gruppo

dal sito Fisac Intesa Sanpaolo
15 novembre 2021


COPERTURE ASSICURATIVE PER I COLLEGHI DEL GRUPPO ISP: QUANTO NE SAI?

 

PREMESSA: QUALI COPERTURE ABBIAMO A DISPOSIZIONE?

I colleghi del Gruppo ISP usufruiscono di una serie di Coperture Assicurative che riguardano incidenti e infortuni, invalidità e non autosufficienza, e decesso.

In alcuni casi queste polizze sono attive “di default” per tutti i colleghi: i premi assicurativi vengono pagati direttamente dall’azienda per ciascun dipendente ed è possibile richiedere la prestazione in qualsiasi momento al verificarsi degli eventi previsti dalla copertura Assicurativa. Si tratta delle polizze:

  • Infortuni Professionali e Extraprofessionali
  • Premorienza
  • LTC Nazionale
  • Reazioni avverse a vaccino anticovid.

In un altro caso la copertura assicurativa è compresa nelle prestazioni previste del Fondo Sanitario di Gruppo e quindi possono richiederne la prestazione solo i colleghi che hanno deciso di aderire al Fondo Sanitario. Si tratta della:

  • LTC del FSI.

Infine esistono delle Coperture Assicurative che possono essere sottoscritte per iniziativa individuale del singolo collega, utilizzando una convenzione collegata al Fondo Pensioni di Gruppo. In questo caso il costo della polizza è completamente a carico del collega.  Si tratta delle:

  • Prestazioni accessorie Fondo Pensione. 

Di seguito vi forniamo alcune informazioni di sintesi su ciascuna di queste Coperture Assicurative nonché il rimando alle guide specifiche per gli approfondimenti del caso.

 

POLIZZA INFORTUNI PROFESSIONALI E EXTRAPROFESSIONALI

Chi la paga?
È una polizza completamente a carico dell’azienda, valida per tutti i dipendenti in servizio. 

Che cosa copre?
Qualsiasi infortunio che avvenga in qualsiasi momento della propria vita lavorativa o privata.

Quali sono gli indennizzi?
Per gli infortuni professionali, cioè subiti dal dipendente nell’esercizio delle attività lavorative è previsto un indennizzo pari a:

  • 4 volte la retribuzione annua lorda, con un massimo di Euro 1.050.000, in caso di morte;
  • 5 volte la retribuzione annua lorda, con un massimo di Euro 1.050.000, in caso di invalidità.

Per gli infortuni extra-professionali gli importi dell’indennizzo sono pari a:

  • 4 volte la retribuzione annua lorda, con un massimo di Euro 1.050.000, in caso di morte. In caso di morte di entrambi i genitori e in presenza di figli minori o figli fiscalmente a carico fino a 26 anni, l’indennizzo previsto viene raddoppiato;
  • 5 volte la retribuzione annua lorda, con un massimo di Euro 1.050.000, in caso di invalidità permanente con l’applicazione delle seguenti franchigie:
    • nel caso di invalidità permanente fino al 6% non viene erogato alcun indennizzo;
    • nel caso di invalidità permanente superiore al 6% e fino al 10% la polizza eroga la relativa indennità per la parte di invalidità eccedente il limite di franchigia;
    • nel caso di invalidità superiore al 10% e fino al 25% la polizza eroga l’intero importo corrispondente all’invalidità conseguita senza applicare alcuna franchigia;
    • per invalidità permanente derivante da infortunio c.d. “in itinere” fino o pari al 3% dell’invalidità totale, non sarà erogata dalla compagnia assicuratrice alcuna indennità.
    • in caso di invalidità superiore al 25% la polizza eroga l’intero importo corrispondente all’invalidità conseguita senza applicare alcuna franchigia e maggiorata come da tabella riportata nell’Estratto della polizza assicurativa.

Come faccio ad approfondire i contenuti della polizza e a chiedere gli indennizzi?
Nella sezione dedicata della Guida Infortuni Professionali ed Extraprofessionali trovi tutto quello che ti serve.

 

INDENNITÀ PREMORIENZA

Chi la paga?
Non ci sono costi di polizza, perché l’eventuale prestazione viene erogata direttamente dall’Azienda ed è valida per tutti i dipendenti in servizio o in esodo.

Che cosa copre?
Il decesso per qualsiasi causa del dipendente in servizio o in esodo.

Quali sono gli indennizzi?
Al coniuge o, in mancanza di esso, ai figli minorenni e figli maggiorenni fiscalmente a carico spetta un’indennità pari a un’annualità di stipendio nella misura percepita dall’interessato al momento del decesso. L’annualità non viene erogata qualora l’azienda proceda all’assunzione del coniuge o, in caso di sua rinuncia, di un orfano del dipendente deceduto o collocato a riposo per inabilità.

Come faccio ad approfondire i contenuti di questa copertura e a chiedere la prestazione?
Nella Guida Premorienza trovi tutto quello che ti serve.

 

LTC NAZIONALE

Chi la paga?
È una polizza cumulativa pagata da tutte le aziende del Settore Credito a favore dei dipendenti in servizio, degli esodati e dei colleghi andati in pensione successivamente al 1/1/2008.

Che cosa copre?
La perdita dell’autosufficienza.

Quali sono gli indennizzi?
L’entità della prestazione erogabile viene definita ogni tre anni. Per il triennio 1/1/2013 – 31/12/2015, la prestazione consiste in un rimborso delle spese di assistenza per un totale annuo massimo di € 16.800, erogabile anche mensilmente. Le prestazioni della LTC Nazionale si sommano a quelle della LTC FSI.

Come faccio ad approfondire i contenuti della polizza e a chiedere gli indennizzi?
Nella Guida LTC trovi tutto quello che ti serve.

 

POLIZZA REAZIONI AVVERSE VACCINO ANTICOVID

Chi la paga?
È una polizza completamente a carico dell’azienda, valida fino a maggio 2022per tutti i dipendenti in servizio. 

Che cosa copre?
Eventuali reazioni avverse particolarmente gravi al Vaccino anticovid.

Quali sono gli indennizzi?
Sono previste indennità economiche crescenti rispetto alla gravità dell’evento:

  • indennità di 25.000 euro in caso di reazione avversa alla vaccinazione manifestatesi entro 45 giorni dall’effettuazione della stessa che determini l’insorgenza di specifiche patologie tali da determinare uno stato di inabilità temporanea da lavoro superiore a 40 giorni;
  • indennità fino a 100.000 euro in caso di reazione avversa alla vaccinazione manifestatesi entro 90 giorni dall’effettuazione della stessa che determini l’insorgenza di specifiche patologie tali da determinare uno stato di invalidità permanente accertato dall’INAIL.

Come faccio ad approfondire i contenuti della polizza e a chiedere gli indennizzi?
In questo prospetto informativo troverai tutto quello che ti serve.

 

LTC FSI

Chi la paga?
Il costo della polizza viene sostenuto con le contribuzioni aziendali e dei dipendenti al FSI. Copre gli aderenti al Fondo Sanitario Integrativo di Gruppo.

Che cosa copre?
La perdita dell’autosufficienza.

Quali sono gli indennizzi?
La polizza sarà attiva dal 1/1/22 e le condizioni sono in corso di definizione. Le prestazioni della LTC FSI si sommeranno a quelle della LTC Nazionale.

Come faccio ad approfondire i contenuti della polizza e a chiedere gli indennizzi?
Nella Guida Fondo Sanitario Integrativo troverai tutto quello che ti serve.

 

PRESTAZIONI ACCESSORIE DEL FONDO PENSIONE

Chi la paga?
Il dipendente che decide di aderire a una delle polizze messe a disposizione dal Fondo Pensione di Gruppo.

Che cosa copre?
L’invalidità totale permanente e/o il decesso dell’aderente.

Quali sono gli indennizzi?
Gli indennizzi sono variabili a seconda della tipologia di polizza a cui si è aderito e sono aggiuntivi alle prestazioni erogate direttamente dal Fondo Pensione. Sono aggiuntivi anche alle prestazioni Infortuni, Premorienza, LTC, ed eventuali altre polizze caso morte stipulate privatamente.

Come faccio ad approfondire i contenuti della polizza e a chiedere gli indennizzi?
In questa circolare del Fondo Pensione trovate gli approfondimenti e i costi delle varie polizze.
In questa sezione del sito del Fondo Pensione trovate i set informativi anche in relazione alle modalità di attivazione in caso di sinistro.

 

QUI IL NOSTRO APPROFONDIMENTO IN PDF

Back to top button