Governo-sindacati, nessun passo avanti. Landini: “Incontro insufficiente”

Da Collettiva.it All’uscita dall’incontro con il premier Draghi, il segretario generale della Cgil racconta di “non aver ottenuto le risposte che ci aspettavamo”. Senza novità adeguate, possibili nuove mobilitazioni.

Dal governo “non abbiamo ottenuto le risposte che ci aspettavamo”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine dell’incontro con il premier Mario Draghi sulla manovra. L’esecutivo ha indicato ai sindacati la disponibilità di 2 miliardi in più e la possibilità di una decontribuzione una tantum per quest’anno che per i sindacati non è sufficiente anche perché “non si è capito chi riguarderebbe come verrebbe spesa”.

Sulle pensioni il governo ha confermato l’impegno per avviare una discussione sulla legge Fornero ma, a detta del leader sindacale, non c’è ancora una data”. Domani, prima del Consiglio dei ministri, il governo avrà una nuova interlocuzione con i sindacati.

Back to top button