Intesa Sanpaolo: una trattativa complessa e in salita

Delegazioni trattanti unitarie

al sito Fisac Intesa Sanpaolo
3 dicembre 2021


E’ incominciata ieri e proseguita oggi la trattativa per il completamento dell’Armonizzazione delle normative UBI e ISP e per il contestuale rinnovo complessivo della Contrattazione di Secondo Livello del Gruppo Intesa Sanpaolo per il quadriennio 2022 – 2025.
Ricordiamo che nell’accordo di integrazione del 14 aprile u.s. si è stabilito che il confronto si sarebbe svolto entro fine anno su tutte le materie di contrattazione aziendale, valorizzandole per tutto il nuovo Gruppo ISP, anche completando o integrando quelle eventualmente già affrontate, in particolare:
▪ Assistenza sanitaria integrativa (accordo già sottoscritto il 5 novembre 2021)
▪ Previdenza complementare
▪ Buono pasto
▪ Borse di studio ex UBI e permessi di studio
▪ Contributo monoreddito ex UBI
▪ Mobilità territoriale e professionale
▪ Ruoli e percorsi di sviluppo professionale
▪ Permessi retribuiti
▪ Indennità di turno
▪ Condizioni agevolate

L’Azienda in data odierna ha presentato le sue proposte in merito a:
❖ Previdenza complementare
❖ Conciliazione tempi di vita e di lavoro (permessi retribuiti, Banca del Tempo, Sospensione Volontaria di attività, ecc…)
❖ Mobilità territoriale e professionale
❖ Ruoli e percorsi di sviluppo professionale
❖ Borse di studio ex UBI
❖ Condizioni agevolate

Riteniamo che quanto presentato oggi sia lontano dalle giuste aspettative dei colleghi rappresentate dalle Organizzazioni Sindacali. Pertanto, se l’azienda non rivedrà le sue posizioni, si determineranno ricadute sull’andamento della trattativa in corso.

Il confronto riprenderà lunedì e, come sempre, vi terremo aggiornati.

qui il documento in pdf

Back to top button