Permessi Elezioni amministrative del 26 e 27 maggio 2013

Le elezioni amministrative sono indette nelle date di domenica 26 maggio e lunedì 27 maggio 2013 per l’elezione del Sindaco e del relativo consiglio comunale. Nella stessa data ci sarà (dove prevista) anche l’elezione dei consigli circoscrizionali.

I seggi saranno aperti:

  • dalle ore 8.00 alle ore di 22.00 di domenica 26 maggio;
  • dalle ore 7.00 alle ore 15.00 di lunedì 27 maggio 2013.

Le operazioni di scrutinio per le elezioni comunali avranno inizio lunedì 27 maggio dopo la chiusura delle votazioni.

Trattamento da riservare ai lavoratori impegnati presso i seggi (DPR 30 marzo 1957, n.361 e successive modifiche) .

Lavoratori che sono chiamati ad espletare funzioni presso i seggi elettorali ( ivi compresi i rappresentanti di lista ):

  • per la giornata di sabato, nel corso della quale vengono espletate le operazioni preparatorie alla votazione, il lavoratore ha la facoltà di scegliere, alternativamente, tra il pagamento di una quota aggiuntiva della normale retribuzione e una giornata di riposo compensativo, con possibilità per l’ azienda, in questo secondo caso, di individuare, in relazione alle proprie esigenze organizzative, tecniche e produttive, la data in cui il suddetto riposo dovrà essere effettuato.
  • per la giornata di domenica, resta fermo il diritto del lavoratore a fruire di una giornata di riposo compensativo, che il datore di lavoro dovrà accordare, di massima, immediatamente dopo la chiusura delle operazioni elettorali ( ivi compreso lo scrutinio).
  • Con riferimento ai giorni feriali nei quali si svolgeranno le operazioni, trattandosi di normali giornate di lavoro, ai lavoratori interessati è riconosciuto il diritto all’ assenza retribuita dal servizio.
  • I lavoratori interessati daranno preventiva comunicazione all’Azienda, curando di farsi rilasciare, a conclusione dell’impegno presso il seggio elettorale, apposita certificazione dal Presidente di seggio, con l’indicazione, ove occorra, anche dell’orario definitivo di termine delle operazioni.

La legge elettorale, qualora nessuno dei candidati abbia ottenuto la maggioranza assoluta dei voti, prevede la possibilità di un ballottaggio fra i due candidati che abbiano ottenuto il maggior numero di preferenze.

Pertanto, in caso di ballottaggio, che si terrà nei giorni di domenica 9 giugno e lunedì 10 giugno 2013, sono valide le norme sopra indicate per coloro che saranno impegnati ai seggi.

FISAC CGIL

Segreteria Nazionale

Scarica documento

Back to top button