M’illumino di meno – 11 marzo 2022

Anche quest’anno il coordinamento nazionale FISAC CGIL Credito Cooperativo aderisce e partecipa alla iniziativa della giornata del risparmio energetico promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar.

Un’iniziativa simbolica ma anche concreta, giunta alla diciottesima edizione, finalizzata alla sensibilizzazione sul risparmio energetico invitando a ridurre al minimo i consumi, spegnendo il maggior numero di dispositivi elettrici non indispensabili.

Tra le iniziative di Caterpillar e Rai Radio2 e Rai per il Sociale vi è quella di coinvolgere il pubblico radiofonico nella creazione del primo bosco diffuso di M’illumino di Meno che prevede di piantare 50.000 alberi in 10 anni «con l’obiettivo di creare un bosco diffuso in tutta Italia, fatto di piccoli alberi di specie autoctone che cresceranno con noi accompagnandoci in un percorso che aumenti la qualità ambientale».

La FISAC CGIL del Credito Cooperativo aderisce a tale iniziativa perché crediamo fermamente, ed ancora di più in questo momento, nell’importanza del consumo intelligente e responsabile delle risorse energetiche; auspichiamo che tale iniziativa raccolga l’interesse non solo dei privati cittadini, ma dalle istituzioni in generale, permettendo l’adozione di norme e buone abitudini nell’ambito del risparmio energetico e dell’adeguato utilizzo delle risorse.

Anche Federcasse e molte BCC aderiscono e partecipano con proprie iniziative alla giornata del risparmio energetico ed anche per il 2022 le Segreterie Nazionali delle Organizzazioni Sindacali e Federcasse hanno sottoscritto una dichiarazione congiunta a sostegno di questa iniziativa.

L’adesione di Federcasse quest’anno è connotata dal progetto “BancaBosco le BCC rinverdiscono il futuro” che prevede l’impegno delle banche che aderiranno ad intraprendere iniziative a sostegno del rinverdimento dell’ambiente che vanno dalla messa a dimora di alberi alla riqualificazione del verde pubblico.

Nel riaffermare la nostra partecipazione attiva alle iniziative sopra descritte, auspichiamo massimo coinvolgimento e partecipazione da parte delle lavoratrici e dei lavoratori del Credito Cooperativo.

Ciascuno di noi, per la propria parte, può nelle azioni quotidiane portare il proprio contributo; per questo ci permettiamo di riportare di seguito un piccolo decalogo di buone prassi.

L’invito, da oggi e per il futuro, è quello di prestare, ad esempio, più attenzione nell’utilizzo delle apparecchiature elettriche: spegnere, quando non utilizzati, il personal computer, lo schermo, la calcolatrice, la stampante, e, perché no, le luci, e se possibile non usare l’ascensore.

Grazie!

Il Coordinamento Nazionale FISAC CGIL Credito Cooperativo

Il decalogo di M’illumino di Meno per il risparmio energetico e per uno stile di vita sostenibile:

  1. spegnere le luci quando non servono.
    2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici.
    3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.
    4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.
    5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre.
    6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.
    7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.
    8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.
    9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.
    10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.
    +1 Pianta un albero o una pianta

Il testo della dichiarazione congiunta

M’illumino di Meno Live

Back to top button