Barclays Bank: esuberi, obiettivo ancora lontano

Come convenuto in data odierna le parti si sono incontrate per il previsto aggiornamento della procedura in corso.

Ad oggi la banca ci informa che risultano pervenute un totale di 57 richieste di adesione all’esodo di cui 40 dalla rete e 17 dalla Direzione Generale.

Il numero di richieste di part time ricevute è 15.

E’ evidente che siamo ancora molto lontani dal numero di adesioni necessarie per scongiurare l’avvio della procedura ex legge 223.

Le parti esprimono grande preoccupazione in merito.

Per quanto riguarda il Job Posting presente nella intranet a fronte del numero delle candidature ricevute, anche al fine di procedere con la selezione, l’azienda procederà a lasciare fino a Martedì 14 quelle posizioni dove non sono state presentate un sufficiente numero di candidature.

Invitiamo quindi tutti i colleghi a valutare rapidamente tutte le posizioni pubblicate e a far pervenire a HR le proprie candidature.

Vi informiamo inoltre che nel corso della prossima settimana verranno organizzate sessioni aperte a tutti i lavoratori di presentazione delle due società di outplacement selezionate dall’azienda.

In occasione dell’adesione all’esodo i dipendenti dovranno esprimere la scelta della società di outplacement da cui intendono farsi supportare nella ricerca di una nuova occupazione.

Le OO.SS. accolgono con favore tale iniziativa che potrà essere di supporto alla decisione dei lavoratori.

Per quanto attiene agli istituti previsti di legge, l’azienda ci conferma che la sottoscrizione dell’accordo di risoluzione del rapporto di lavoro da diritto ad usufruire dell’ASPI per quanto attiene:

– iscrizione alle liste di collocamento

– sgravi fiscali da parte di nuovi datori di lavoro

– copertura di indennità di maternità

Nel convenire che potrebbero esserci richieste specifiche da parte di Enti Territoriali preposti per quanto sopra invitiamo i colleghi a verificare localmente eventuali necessità ad hoc di compilazione modulistica o altro.

Riguardo ai rimborsi IRPEF derivanti da presentazione mod. 730 la banca continua ad essere il sostituto d’imposta per tutte coloro che concluderanno il rapporto di lavoro oltre il 31 maggio.

Cio’ detto coloro che usciranno prima di tale data dovranno presentare la richiesta di rimborso a mezzo modello UNICO direttamente agli enti preposti.

Veniamo altresì informati che la copertura sanitaria per gli esodati sarà prevista fino alla data di uscita dalla banca.

Il prossimo incontro di verifica è stato fissato per venerdì 17 Maggio.

Come sempre rimaniamo a disposizione per qualunque necessità.

Milano, 13 maggio 2013

Le RRSSAA

DirCredito-FD – FABI – FIBA-Cisl – FISAC-CGIL – SINFUB – UILCA

Scarica comunicato