Intesa Sanpaolo Area Vicenza: ennesimo rimpallo

3 - Fisac Cgil

TRIMESTRALE AREA VICENZA: ENNESIMO RIMPALLO…

Indebite pressioni commerciali, carenza di organico, formazione approssimativa e non di qualità, iniquità e problemi nella filiale digitale, incognite del next way of working, storture sul lavoro agile e l’azienda ‘ scivola’ e cita il campione Federer definendolo come un lavoratore con meno tutele rispetto al dipendente ISP!

ISP Trim_Area_VI-29lug22

Nell’interesse dei colleghi, il sindacato è e resterà sempre disponibile al dialogo in tutte le occasioni di incontro con l’azienda.

Ma il match fra sindacato e azienda ormai dura da troppo tempo.

Come nel tennis ci sono stati colpi di ‘attacco’ del sindacato con richieste specifiche: stop alle pressioni commerciali, più personale in rete, stop alle richieste di lavorare (o portarsi avanti con i corsi) quando si è in malattia o in ferie, maggiore attenzione alle ‘persone’ in tutte le strutture della banca!

La banca ha continuato a restare in difesa con la solita manfrina: va tutto bene e rimanda tutto “al tavolo trattante nazionale” senza mai risolvere nulla nel concreto.

Sugli affiancamenti ai colleghi, per il sindacato si è vicini ad un pericoloso ed inaccettabile (per legge!) controllo del lavoratore, l’azienda risponde citando Federer e il suo rovescio! Tutti i colleghi, come il noto tennista, avrebbero bisogno di essere affiancati da un bravo allenatore peccato siano troppo spesso vessati e non affiancati per una reale crescita professionale. Non tutti possono aspirare ad essere Federer ma sicuramente possono essere messi nelle condizioni per fare una buona partita cioè a lavorare dignitosamente e in modo più sereno. Per questo bisogna dare un freno alle indebite pressioni commerciali ed effettuare assunzioni anche a Vicenza dove i carichi di lavoro sono esagerati con organici tiratissimi.

Sempre le stesse richieste inascoltate! Come giocassimo contro un muro e non in una partita “ a due”.

I colleghi stanno maturando un distacco che l’azienda non riuscirà più a sanare!

È compito della banca cercare di risolvere i problemi anche prestando attenzione alle richieste sindacali che altro non sono che la voce dei suoi dipendenti!

Come Organizzazioni Sindacali siamo pronti a gestire questa fase di cambiamento senza dare nulla per scontato e noi no, non lasceremo soli i colleghi!

Vicenza, 02/08/2022

I coordinatori territoriali e le RSA area Vicenza
FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA UNISIN

Back to top button