Marche: serve un aiuto subito

3 - Fisac Cgil

Alle Segreterie Nazionali
Fabi – First-Cisl – Fisac-Cgil – Uilca-Uil – Unisin

Oggetto: Alluvione Marche

Ancora una volta il nostro territorio è stato devastato dagli eventi naturali che hanno messo in ginocchio l’economia, la vita delle persone e il futuro di tante famiglie marchigiane; undici morti e due dispersi, danni stimati per oltre tre miliardi di euro sono il bilancio di un disastro avvenuto anche a causa dell’incuria e della superficialità umana.

Le scriventi segreterie regionali sollecitano un intervento presso le controparti ABI – Federcasse ecc, affinché le aziende riconoscano permessi retribuiti straordinari al personale più direttamente colpito e che hanno avuto le loro abitazioni invase dall’acqua e dal fango e ai colleghi che si impegno con attività volontaria tramite la Protezione Civile ed enti di volontariato nella rimozione dei detriti e del fango.

Codeste sigle regionali chiedono inoltre alle Segreterie Nazionali l’attivazione di Prosolidar e la creazione di fondi in concerto con le imprese bancarie attraverso la donazione spontanea dei colleghi, così come fatto nel 2016.

Le Segreterie Regionali auspicano un pronto e più mirato intervento rispetto a quanto stabilito nel 2016, in occasione della raccolta fondi a favore dei terremotati Umbro/Marchigiani, poiché in quell’occasione le Marche non beneficiarono di alcun aiuto dal fondo nazionale.

Le Segreterie Regionali Marche

FABI – First-CISL – Fisac-CGIL – Uilca-UIL – Unisin

Back to top button