Intesa Sanpaolo: trimestrale AS Sicilia

3 - Fisac Cgil

Il tempo delle risposte

In data 22/11/2022 si è tenuto l’incontro Trimestrale AS Sicilia tra i rappresentanti delle OO.SS. e l’Azienda.

Le Sigle scriventi, con numerosi interventi, hanno manifestato lo stato di sofferenza della filiale di Gela chiedendo delle risposte concrete alle difficoltà note. Grazie all’impegno ed alla coesione da noi dimostrati, è finalmente emersa la volontà Aziendale di intraprendere delle azioni concrete per superare, almeno in parte, alcune delle difficoltà più gravi che colleghe e colleghi devono ancora oggi fronteggiare.

Durante l’incontro si è affrontato il tema ricorrente delle pressioni commerciali.
L’Azienda ribadisce che, di per se, queste pratiche non sono previste nella cassetta degli attrezzi di un capo e di segnalare sempre eventuali anomalie.
Noi abbiamo sottolineato che sono ancor meno accettabili quando vengono perpetrate in un contesto sofferente come quello della filiale di Gela. Abbiamo ribadito che parlare di risultati appare surreale e andrebbe piuttosto tributato il giusto riconoscimento alle persone che, sempre con alto senso del dovere, quotidianamente hanno affrontato un clima di tensione crescente. L’Azienda ha risposto che l’indicazione del Direttore Regionale sulla filiale di Gela è che “l’attenzione e il primo interesse dell’Azienda sono le persone e il loro benessere” e non i risultati commerciali. Su questo tema l’attenzione e la sensibilità delle scriventi OO.SS. rimarranno altissime.

Si è parlato ripetutamente degli spazi totalmente inadeguati per una platea di clienti oceanica, della mancanza di risorse a presidio dei portafogli, del problema dell’archivio puntualmente allagato, di postazioni guaste e non riparate da diverso tempo.
L’Azienda si è dimostrata sensibile anche su questo tema. C’è stato confermato che l’archivio sarà ripristinato nel più breve tempo possibile con un intervento definitivo in corso di appalto e che si sta provvedendo alla delocalizzazione di alcuni servizi al fine di ridurre l’afflusso del pubblico in filiale e di liberare alcuni spazi.

Sul tema organico filiale retail, abbiamo ricevuto rassicurazioni dall’ufficio del personale della volontà aziendale di integrare l’organico con nuove risorseappena possibile e soprattutto ricevuto l’impegno ufficiale che l’emergenza alle casse verrà adesso superata senza il ricorso ai gestori privati della filiale ma con adibizione temporanea di gestori base in carico alle altre filiali vicine.

Il caso Gela è stato affrontato dalle nostre OO.SS. con la massima forza e attenzione per trovare una soluzione concreta per le lavoratrici ed i lavoratori affinche quanto sperimentato nella nostra realtà non costituisca la regola per i futuri interventi dell’Azienda su scala nazionale e vengano preservati la salute e la dignità di tutte le persone. In questa occasione oltre all’ascolto ci sembra di aver finalmente riscontrato anche una fattiva volontà di prendere provvedimenti concreti. Apprezziamo tale importante cambio di passo e rimaniamo più vigili e attenti che mai affinché il nuovo corso degli eventi prospettato rappresenti la realtà per colleghe e colleghi di Gela che presto chiameremo in assemblea a manifestarci i loro pensieri e le loro esperienze in questa nuova fase.

Gela 24.11.2022

RR.SS.AA. FIRST/CISL FISAC/CGIL INTESASANPAOLO GELA

Back to top button