BPPB: procedura ex artt. 17 e 20 Ccnl

Riportiamo qui di seguito le dichiarazioni a verbale rese unitariamente dalle OO.SS. nel corso degli incontri del 3 e del 19 giugno uu.ss. 

Riunione del 3 giugno 2013: 

Le OO.SS., constatata l’ostinazione dell’Azienda a riconfermare quanto dichiarato nella lettera di avvio della procedura in tema di licenziamenti collettivi, dichiarano che il negoziato è sottoposto alla condizione sospensiva del mancato ricorso ai licenziamenti collettivi e alle assunzioni di ulteriori figure specialistiche. 

Le OO.SS., pertanto, precisano che l’eventuale sottoscrizione dell’accordo potrà avvenire esclusivamente sulla base della rinuncia ai licenziamenti collettivi e previa conferma di tutti i contratti a termine in corso alla data di apertura delle procedure. 

Riunione del 19 giugno 2013: 

Le OO.SS., ascoltata la illustrazione delle tabelle da parte del D.G., dichiarano quanto di seguito: 

• non riconoscono che in banca ci siano esuberi né presenti, né mascherati in passato; 

• sono disponibili ad un accordo di contenimento del costo del Personale ma contestano gli importi indicati dall’Azienda, il valore di riferimento di cost/income preso in considerazione ed i tempi di attuazione degli obiettivi; 

• sostengono che sia propedeutico il compiuto censimento dei potenziali destinatari di pensionamenti e accompagnamenti al Fondo; 

• osservano che ci sono ulteriori margini per intervenire sui costi amministrativi (voce 150b) e sul focus relativo al margine di intermediazione per favorire il recupero della redditività aziendale; a tal fine ritengono imprescindibile una radicale rivisitazione dell’organizzazione aziendale che ritengono inadeguata, con particolare riferimento agli obiettivi di sburocratizzazione, eliminazione degli sprechi, semplificazione. 

Le OO.SS. chiedono la messa a disposizione, per il prossimo incontro, dei seguenti ulteriori dati ed elementi: 

• dato disaggregato della composizione quantitativa delle dipendenze e dei servizi centrali alla data del 6 giugno 2013 con indicazione della anzianità di servizio e della età anagrafica dei collaboratori; 

• numero dei dipendenti con contratto di lavoro part-time e relativa dislocazione (Rete e Direzione Generale), nonché dei dipendenti con contratto di apprendistato e/o inserimento con evidenziazione delle relative scadenze; 

• dati relativi alle ore di straordinario dell’anno 2012 e 2013 distinti tra prestazioni retribuite e prestazioni confluite in banca ore; 

• situazione relativa alle ferie e alle festività non ancora usufruite alla data del 31 maggio 2013. 

Gravina in Puglia, 19 giugno 2013 

FABI FIBA/CISL FISAC/CGIL DIRCREDITO 

BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA

Scarica comunicato

Back to top button