Bpvi: aggiornamento sulla trattativa Vap

By: KaL MichaeL – All Rights Reserved

Si è tenuto in data 28 giugno u.s., OO.SS. Nazionali e il Gruppo Banca Popolare di Vicenza, OO.SS. delle singole aziende, CCNL. Nell’ambito del confronto è stata registrata una generica disponibilità delle Banche del Gruppo Banca Popolare di Vicenza a discutere del premio aziendale 2013 erogazione 2014, rispetto alla quale pe impegnarsi con una tempistica certa, pur in presenza di una convocazione generica di confronto proposta per le giornate del 4 e 10 luglio p.v. Nel merito del premio aziendale, trattare il premio nel rispetto delle previsioni contrattuali proprio approccio che mistifica la natura del premio e ha avviato a livello di Gruppo altre procedure e intenderebbero trattare le div partite in un unico blocco (del vap 2013 se ne parlerebbe comunque non prima di Settembre mentre delle altre partite subito!) senza prevedere un riferimento certo all’andamento dell’azienda, senza una “formula Tutto ciò denota, ad avviso di queste Segreterie Nazionali soggiacere il premio aziendale diluirne la valenza con la finalità ultima di tal modo il premio non verrebbe erogato se non nell’ambito di una trattativa stralcio”, rischiando quanto avvenuto per il VAP 2012 erogazione 2013, per il quale ad oggi non è stato pagato niente, nonostante il bilanc quale le OO.SS. aziendali stanno ancora delle legittime aspettative delle lavoratrici e dei lavoratori. La formula del premio va individuata ad inizio anno e non sul finire o a consuntivo, per far si che i lavoratori conoscano da principio quali fattori concorrono a determinarla e quale sarà la conseguente erogazione del premio l’anno successivo. Queste OO.SS. Nazionali insieme alle OO.SS. aziendali strade necessarie a far valere quanto previsto dalle norme e dalle consuetudini tema di riconoscimento della produttività settore. Roma 28 giugno 2013 Si è tenuto in data 28 giugno u.s., presso la sede dell’ABI di Roma Gruppo Banca Popolare di Vicenza, alla presenza delle OO.SS. delle singole aziende, richiesto ai sensi dell’art.48 comma 2 del vigente Nell’ambito del confronto è stata registrata una generica disponibilità delle Banche del Gruppo Banca Popolare di Vicenza a discutere del premio aziendale , rispetto alla quale però la Capogruppo impegnarsi con una tempistica certa, pur in presenza di una convocazione proposta per le giornate del 4 e 10 luglio p.v. Nel merito del premio aziendale, a seguito della richiesta da parte delle OO.SS trattare il premio nel rispetto delle previsioni contrattuali, l’Azienda che mistifica la natura del premio e la procedura contrattuale: avviato a livello di Gruppo altre procedure e intenderebbero trattare le div partite in un unico blocco ma non necessariamente con tempistiche coincidenti (del vap 2013 se ne parlerebbe comunque non prima di Settembre mentre delle altre partite subito!) senza prevedere un riferimento certo all’andamento formula” così come previsto dal CCNL. ad avviso di queste Segreterie Nazionali, soggiacere il premio aziendale a vincoli esterni, nonché la volontà aziendale con la finalità ultima di esaurire i tempi della procedura. In tal modo il premio non verrebbe erogato se non nell’ambito di una trattativa rischiando quanto avvenuto per il VAP 2012 erogazione 2013, per il quale ad oggi non è stato pagato niente, nonostante il bilancio positivo quale le OO.SS. aziendali stanno ancora perseguendo il giusto riconoscimento delle lavoratrici e dei lavoratori. La formula del premio va individuata ad inizio anno e non sul finire o a si che i lavoratori conoscano da principio quali fattori concorrono a determinarla e quale sarà la conseguente erogazione del premio insieme alle OO.SS. aziendali, intraprenderanno tutte le ar valere quanto previsto dalle norme e dalle consuetudini tema di riconoscimento della produttività come avvenuto in tutte le aziende del presso la sede dell’ABI di Roma, l’incontro tra alla presenza delle 48 comma 2 del vigente Nell’ambito del confronto è stata registrata una generica disponibilità delle Banche del Gruppo Banca Popolare di Vicenza a discutere del premio aziendale la Capogruppo non ha voluto impegnarsi con una tempistica certa, pur in presenza di una convocazione proposta per le giornate del 4 e 10 luglio p.v. richiesta da parte delle OO.SS. di l’Azienda ha delineato il la procedura contrattuale: avviato a livello di Gruppo altre procedure e intenderebbero trattare le diverse ma non necessariamente con tempistiche coincidenti (del vap 2013 se ne parlerebbe comunque non prima di Settembre mentre delle altre partite subito!) senza prevedere un riferimento certo all’andamento il tentativo di far la volontà aziendale di esaurire i tempi della procedura. In tal modo il premio non verrebbe erogato se non nell’ambito di una trattativa “a rischiando quanto avvenuto per il VAP 2012 erogazione 2013, per il io positivo, e per il perseguendo il giusto riconoscimento La formula del premio va individuata ad inizio anno e non sul finire o a si che i lavoratori conoscano da principio quali fattori concorrono a determinarla e quale sarà la conseguente erogazione del premio intraprenderanno tutte le ar valere quanto previsto dalle norme e dalle consuetudini in come avvenuto in tutte le aziende del

Comunicato Bpvi Vap 28 giugno 2013

Back to top button