Lavoro: le richieste dei sindacati internazionali ai ministri del G20

By: Sam – All Rights Reserved
Un vero e proprio manifesto per la crescita, da intercettare intraprendendo la strada della centralità del lavoro e di sostegno alla domanda, dalla messa al bando delle politiche di sola austerità e di indiscriminati tagli al welfare, dall’adozione di politiche fiscali progressive e di regolamentazione della finanza speculativa. E’ questo in estrema sintesi il documento messo a punto da Labour 20 (L20), il gruppo che riunisce i rappresentanti del mondo sindacale delle 20 maggiori economie mondiali, insieme alla Confederazione internazionale dei sidnacati (ITUC-CSI), il comitato consultivo sindacale presso l’OCSE (TUAC) e le Federazioni internazionali (Global unions federations), e che verrà consegnato ai Ministri del Lavoro e delle Finanze riuniti oggi nel summit del G20 a Mosca.

Un doppio vertice, L20 e G20, che si tiene contemporaneamente in questi giorni nella capitale russa e che vedrà momenti di confronto tra i rappresentanti del mondo politico e di quello sindacale sul tema dell’occupazione. Oggi, infatti, è previsto un meeting tra il Labour20 e i Ministri del Lavoro e delle Finanze del G20 (una prima volta nella storia della costituzione del G20) dove questi ultimi riceveranno dai rappresentanti sindacali un documento incentrato sui temi del lavoro e dello sviluppo che individua specifiche strategie di livello globale per contrastare la crisi partendo dalla centralità del lavoro. Per l’Italia, in rappresentanza di CGIL CISL e UIL, sarà presente G all’incontro il Segretario enerale di Corso d’Italia, Susanna Camusso.

Per i sindacati internazionali, da come si evince dal documento, l’incontro di oggi a Mosca “sarà l’occasione per sottolineare ai governi la fortissima preoccupazione per la persistente crisi economica e finanziaria globale, in particolare nell’Eurozona, e la drammaticità della situazione occupazionale e sociale, a partire dalla disoccupazione giovanile. Ai governi riuniti a Mosca per il G20 – come indicato nel documento – i sindacati proporranno di adottare scelte concrete e chiederanno decisioni a favore dell’occupazione, in particolare per quella giovanile”.

In allegato il documento del gruppo L20 che verrà consegnato nell’incontro con i Ministri delle Finanze e del Lavoro del G20.

Back to top button