Uniqa Protezione: trattativa rinnovo cia

Come preannunciato, ieri in qualità di R.s.a. UNIQA Protezione abbiamo incontrato l’Azienda per portare avanti la trattativa sul rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale.
Abbiamo spiegato all’Azienda che l’Assemblea dei lavoratori del 3/10 ha confermato a stragrande maggioranza il mandato che ci aveva conferito un anno fa, e che perciò noi R.s.a. intendiamo continuare a trattare su adeguamenti, miglioramenti e scadenze dell’attuale Cia.
Abbiamo fatto presente che siamo disposti ad avviare una discussione sul contratto unico (che integri Cia UNIQA Protezione e Cia UNIQA Assicurazioni), ma che ciò potrà avvenire solo dopo aver trovato un’intesa sull’attuale Cia UNIQA Protezione.
Abbiamo poi presentato quella che noi R.s.a. abbiamo scelto come nuova piattaforma di richieste, sulla base delle indicazioni emerse nel corso dell’assemblea del 3/10:
· Una tantum 1.500€, in compensazione degli adeguamenti richiesti per 2012 e 2013 dalla piattaforma iniziale (da erogare alla firma dell’accordo)
· Una tantum 750€, in compensazione degli adeguamenti richiesti per 2014 dalla piattaforma iniziale (da erogare al 30/06/2014)
· Una tantum 750€, in compensazione degli adeguamenti richiesti per 2015 dalla piattaforma iniziale (da erogare al 30/06/2015)
· Nuova scadenza Cia: 31/12/2015
· Sottoscrizione di un accordo ponte che sancisca che Cia UNIQA Protezione rimarrà in vigore per tutto il personale dipendente di UNIQA Protezione (che dopo la fusione verrà identificato per mezzo della sede operativa) fino all’accordo su Cia unico
· Contributo aziendale a fondo pensione: 6,20% a fondo UNIQA e 5,80% a fondo Previgen
L’Azienda ha ribadito le sue titubanze verso tale impostazione , ma ha preso comunque atto della nostra nuova piattaforma e ci ha comunicato che la presenterà al consiglio di gestione e ci riconvocherà entro 2 settimane.
Rimaniamo in attesa della risposta dell’Azienda, certi che il consenso da voi fornitoci in assemblea abbia irrobustito la nostra posizione e ci abbia fatto imboccare la strada giusta.
A margine dell’incontro abbiamo consegnato all’Azienda le firme dei dipendenti pendolari che – assieme a noi R.s.a.- le chiedono di attivarsi con Saf per intensificare la frequenza del passaggio degli autobus che servono l’area Terminal Nord.
Udine, 09/10/2013
R.s.a. UNIQA Protezione
Fiba-Cisl Fisac-Cgil Fna
Scarica comunicato

Back to top button