Bank of America tagli a 3.000 posti di lavoro

By: Ferry Vermeer – All Rights Reserved

da repubblica.it – MILANO – Bank of America nel quarto trimestre taglierà circa 3.000 posti di lavoro nelle divisioni che si occupano di mutui, nel tentativo di ridurre le spese e per fare fronte ai mancati rimborsi e al calo delle richieste di rifinanziamento. Come riporta il Wall Street Journal, la maggior parte delle persone licenziate ha un contratto a tempo, ma i tagli riguardano anche dipendenti a tempo pieno e consulenti a cui la banca si era rivolta per gestire i mancati rimborsi di prestiti ereditati con l’acquisto di Countrywide Financial nel 2008. Secondo indiscrezioni, i tagli avverranno per lo più in California, Texas e Florida. “Mentre continuiamo a rispondere alle esigenze di clienti con prestiti non rimborsati, ridurremo la dimensione delle operazioni che riguardano questi programmi specializzati”, ha detto un portavoce di Bank of America, sottolineando che, come sta facendo il resto del settore bancario, l’istituto “sta riallineando i costi in risposta alla minore domanda di rifinanziamenti”. Separatamente, Bank of America ha fato sapere con una nota che il consiglio di amministrazione ha dato il via libera a un dividendo trimestrale di un centesimo per azione.

Back to top button