Direct Line: Prosegue la lotta dei lavoratori contro i licenziamenti

Dopo gli scioperi del 23 e 24 ottobre, considerata la latitanza della direzione per tutta la settimana, il perdurare della posizione che prevede il licenziamento dei dipendenti impiegati presso i punti vendita esterni (corner) e del piano di dimissioni incentvate per 50 dipendenti delle sedi centrali, i lavoratori di Direct Line si mobiliteranno nuovamente con una giornata di sciopero.
L’azienda ha deciso di ignorare il dialogo con le Organizzazioni Sindacali ed ha confermato la sua intenzione a procedere, nonostante un bilancio positvo, sul cammino intrapreso di riduzione della forza lavoro in una riunione di tutte le linee intermedie del management.
Lunedi 4 novembre 2013 è convocato lo sciopero con presidio presso le sedi Direct Line di Lambrate e Cinisello Balsamo.
Le RSA
Fisac/CGIL Fiba/CISL F.N.A. Uilca/UIL

Back to top button