BP Bari: dialogo interrotto ma rispetto del lavoro

By: bound_4_freedom – All Rights Reserved
L’ interruzione delle relazioni industriali decisa dalle Segreterie Nazionali delle OO.SS. a seguito della inaccettabile posizione di ABI – disdetta del Fondo di Solidarietà e del CCNL – non implica che le aziende possano venir meno agli accordi sottoscritti ed agli impegni assunti.
Torniamo, con forza, a denunciare, nonostante il lavoro svolto nella Commissione di Verifica, le inadempienze inerenti l’ Accordo del 29 settembre 2012.
Al mancato contenimento del lavoro straordinario, delle assunzioni ad alto impatto economico e delle consulenze, si aggiungono l’ ostracismo allo smaltimento delle ferie e cosa ancor più grave, l’ incertezza sulle date di accesso al Fondo che amplifica le inevitabili ansie degli aderenti all’ esodo volontario. Su quest’ ultimo punto chiediamo comunicazioni inequivoche e puntuali come stabilito nella commissione di controllo del 04/10/2013.
L’ avvio delle filiali HUB-SPOKE continua ad essere caratterizzato da scarsa attenzione ai territori, da decisioni dell’ ultima ora che creano confusione nell’ organizzazione del lavoro, da forti disagi per i colleghi interessati ed in frequenti casi, del tradimento di legittime aspettative.
A tal proposito rammentiamo all’ Azienda il riconoscimento delle indennità di mancato preavviso: molti l’ attendono ancora !
L’ introduzione del nuovo ordinamento e le operazioni straordinarie in cantiere impongono un diverso comportamento.
Il dialogo è interrotto, non il dovere di rispettare il lavoro ed i lavoratori.

Back to top button