Banca Marche: lettera consegnata Onerevole Laura Boldrini

Ill.ma  Presidente della Camera dei Deputati

On. Laura Boldrini

           

 Oggetto: Ragazzi Precari Banca Marche

  In data odierna i giovani Lavoratori precari di Banca Marche Le hanno consegnato delle lettere in cui sono rappresentate tutta la loro sfiducia, la loro preoccupazione ma anche tutte le loro speranze, la loro voglia di sognare un futuro, di avere una famiglia, la semplice volontà di lavorare..

La Banca Marche è oggi in amministrazione straordinaria da parte di Banca d’Italia, affronta un periodo non facile, ma i Lavoratori sono orgogliosi di ciò che la nostra Azienda rappresenta e fa per il territorio delle Marche e non solo, perché il nostro è un “Lavoro che genera Lavoro”.

 Noi, come Sindacato, facciamo e faremo di tutto, in tutte le sedi, per la tutela della occupazione e siamo pronti a fare anche di più, con solidarietà e responsabilità, per consentire ai Giovani Lavoratori Precari di essere stabilizzati e dare così una luce di speranza e un messaggio positivo  alla intera comunità regionale; anche un’azienda commissariata può lavorare e investire per obiettivi sociali ed economici, importanti e coraggiosi.

 La sua sensibilità, la attenzione della Istituzione che Ella rappresenta, possono dare il contributo decisivo affinché vi sia giusta attenzione per i Ragazzi e la loro assunzione, per tutelare i Lavoratori tutti della Azienda e, ultimo ma non ultimo, dare slancio e rilancio ad una grande azienda delle Marche possibile motore di una ripresa e di un avanzamento economico del Territorio.

 Con cordialità e i migliori auguri di Buon Lavoro.

Jesi, lì 30 novembre 2013

 

Averino Di Marcantonio

Segretario Responsabile Coordinamento

Fisac Cgil Banca Marche

 

Back to top button