Bcc Piemonte Valle d’Aosta e Liguria: proposte indecenti

Dopo la disdetta del Contratto Nazionale, in data odierna si è consumata la rottura delle trattative con la Federazione per il rinnovo del Contratto Integrativo.
La Federazione, nella disamina dettagliata della piattaforma sindacale, ha attaccato alcuni istituti storici del CCNL e del CIR attuale quali:
– l’indennità di cassa;
– concessione dei part-time;
– consenso al trasferimento;
– ticket pasto;
– indennità di Vice Preposto.
Ha inoltre avanzato una ipotesi di calcolo del tanto atteso PDR che prevede un fortissimo ridimensionamento quando non l’azzeramento completo.
Abbiamo chiesto di ritirare le proposte che peggiorano il CCNL e il CIR attuale. A fronte della risposta negativa non è stata possibile la prosecuzione del confronto.
Stiamo valutando una serie di iniziative per sensibilizzare una controparte che con una mano ci fa gli auguri di fine anno e nell’altra trattiene gran parte del PDR togliendoci anche diritti e salario.

Le Organizzazioni sindacali del credito cooperativo
Fabi Fiba/Cisl Fisac/Cgil Uilca
29 Novembre 2013.

scarica comnunicato

Back to top button