Addio a Nelson Mandela

By: Bernard Bujold – – All Rights Reserved

Camusso, scomparsa di Mandela lascia un immenso vuoto per la democrazia ed il movimento sindacale

“A nome della CGIL e dei lavoratori italiani, vorremmo esprimerti le nostre condoglianze e la nostra profonda tristezza per la scomparsa del Presidente Nelson Mandela, il Compagno Madiba. Così come lo vivono molti milioni di lavoratori in Sudafrica e nel resto del mondo, sentiamo questa perdita come nostra.

Grazie alla sua instancabile lotta per la libertà e contro la discriminazione razziale, la disuguaglianza e ogni genere di oppressione, egli ha scritto pagine indimenticabili della storia dell’umanità ed ha segnato delle conquiste per le quali le presenti e future generazioni gli saranno grate. La sua vita e le scelte che l’hanno attraversata sono state, sono e saranno una guida ed un’ispirazione per tutti coloro che combattono per la democrazia, vogliono società multirazziali e aspirano ad un mondo senza ingiustizie, abusi e sfruttamento, avendo tradotto in realtà il sogno di abolire il sistema di apartheid in Sudafrica.

La sua scomparsa lascia un vero, immenso e tangibile vuoto per la democrazia ed il movimento sindacale. Il Presidente Mandela ha reso questo mondo migliore e le persone tutte, donne e uomini, più forti nel loro cammino verso la pace e la giustizia. E’ con questi sentimenti di gratitudine e ricordo che inviamo le nostre condoglianze al COSATU, al movimento sindacale ed ai lavoratori tutti in Sudafrica”.


 

da rassegna.it – Il mondo piange Nelson Mandela. Balli, canti, lacrime: a Johannesburg la folla e’ scesa in strada e si e’ riunita davanti alla casa di Nelson Mandela la notte scorsa per rendere ancora una volta omaggio all’eroe della lotta contro l’apartheid, il padre della nazione sudafricana, scomparso ieri sera all’eta’ di 95 anni.

E dopo l’annuncio della scomparsa di Madiba, dato in diretta televisiva dal presidente sudafricano Jacob Zuma, si sono moltiplicati i messaggi di cordoglio e i tributi dai leader di tutto il mondo.

“Uno degli uomini piu’ influenti, valorosi e profondamente buoni”, lo ha definito il presidente americano Barack Obama , per il quale “Mandela appartiene alla storia”. Nel suo omaggio al primo presidente nero del Sudafrica Obama ha ricordato quanto sia stato personalmente influenzato dal suo esempio.

“La morte di Nelson Mandela e’ una perdita per l’umanità”, ha dichiarato l’ex presidente sovietico Mikhail Gorbaciov all’agenzia russa Interfax che conosceva molto bene il leader sudafricano. “Non c’e’ modo migliore per onorare la sua memoria che riaffermare il nostro impegno collettivo per sostenere i valori della vera e profonda democrazia per cui Nelson Mandela ha lottato instancabilmente”. Queste invece le parole di cordoglio del presidente della Commissione europea Jose’ Manuel Barroso e del presidente del Consiglio Herman Van Rompuy.

L’Unione Africana ha reso omaggio alla memoria di Nelson Mandela, definendolo “un eroe panafricano che mancherà per sempre”, mentre il presidente russo Vladimir Putin ha espresso le proprie condoglianze, sottolineando che al suo nome di Mandela è legata un’intera epoca nella storia moderna dell’Africa.

Anche Pechino ha reso omaggio oggi a Nelson Mandela, “amico fedele del popolo cinese”, “uomo di Stato celebre in tutto il mondo”. “Il popolo cinese ricorderà il suo rimarchevole apporto alle relazioni tra la Cina e il Sudafrica e per la causa del genere umano”, ha scritto il presidente Xi Jinping in un messaggio di cordoglio indirizzato all’omologo Jacob Zuma.

Infine, la Regina Elisabetta II si è detta “profondamente rattristata” per la morte di Nelson Mandela. “Ha lavorato instancabilmente per il bene del suo Paese e la sua eredita’ e’ il Sudafrica pacifico che abbiamo oggi”, ha affermato in un comunicato diffuso da Buckingham Palace.

Back to top button